Revolut: cos’è, come funziona e cosa si può fare

L’obiettivo di Revolut è una piattaforma finanziaria globale, una super app finanziaria che, con piani freemium, permetta a tutti di gestire le proprie finanze in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo tramite il proprio smartphone [...]
Josephine Condemi

giornalista

  1. Home
  2. Digital banking
  3. Revolut: cos’è, come funziona e cosa si può fare

Revolut come Revolution: la società fintech creata nel 2015 da Nikolay Storonsky, trader di derivati azionari nei mercati emergenti e Vlad Yatsenko, sistemista informatico per le banche di investimento, punta a cambiare le regole del gioco della transazione bancaria, azzerando le commissioni sui prelievi all’estero. L’obiettivo di Revolut è una piattaforma finanziaria globale, una super app finanziaria che, con piani freemium, permetta a tutti di gestire le proprie finanze in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo tramite il proprio smartphone.

Cos’è e come funziona Revolut

Revolut Ltd è la società fintech, con sede nel Regno Unito, che a tre anni dalla fondazione, nel 2018, ha raggiunto lo status di unicorno: ovvero, è stata valutata più di un miliardo di dollari. È un sistema di digital banking di ultima generazione che offre servizi finanziari a partire da un’app per cellulare.

Per accedere ai servizi, riservati ai maggiorenni, occorre infatti scaricare la app Revolut, disponibile per Apple Watch, iPhone e iPad con sistema operativo iOS 9 e superiori e per smartphone Android con sistema operativo 4.4. e superiori.

Revolut funziona con modello freemium: un piano standard gratuito e i pacchetti Premium e Metal con plafond più alti e servizi aggiuntivi. Un modello che ha consentito di raggiungere, in meno di cinque anni, 10 milioni di utenti in 30 paesi tra Europa, Australia e Singapore.

Come aprire un conto Revolut

Per aprire un conto Revolut, dopo avere scaricato l’app, è necessario scegliere un codice di accesso e inserire il codice di verifica ricevuto via sms, i dati anagrafici di registrazione e un indirizzo mail. La mail di benvenuto segna l’apertura del conto virtuale gratuito in euro. Prima dell’attivazione, è necessario accedere alla sezione “More>Profile>Personal Details”, compilare il form per la verifica dell’identità, farsi un selfie e inviare una fotografia di un documento di identità valido almeno per i successivi tre mesi.

Ultimo passo è la ricarica, dalla sezione “Account”, di almeno 10 euro, tramite carta di credito, operazione bancaria o Google Pay nella valuta del paese di residenza dichiarato. Particolare non irrilevante, perché Revolut dà la possibilità di fare spese in oltre 150 valute al tasso di cambio interbancario. A ogni nuovo accesso, in caso di logout, occorrerà inserire il codice ricevuto via sms, altrimenti basterà il codice di accesso scelto durante la registrazione. Il piano standard gratuito prevede anche un Conto Revolut Junior monitorato e finanziato dal principale.

Come gestire le finanze con Revolut

Nella sezione “Statistiche” è possibile visualizzare a colpo d’occhio lo stato delle finanze: ogni spesa viene categorizzata e monitorata, così da fornire previsioni utili alla pianificazione delle spese. È possibile impostare pagamenti ricorrenti. Le categorie possono anche essere personalizzate dall’utente, che può anche inserire l’obiettivo di budget mensile e visualizzare il calcolo del limite di spesa quotidiano. Se si sceglie questa funzionalità, Revolut invierà alert sia sul budget speso ogni giorno che sull’eventuale avvicinamento al limite stabilito.

WHITEPAPER
Come è cambiato in Italia il quadro normativo dei pagamenti digitali verso la PA?

Sempre sul versante “Risparmio”, la funzione “Salvadanaio” consente di mettere la parte la differenza quando si arrotondano gli spiccioli (“Risparmia mentre spendi”) o di effettuare un trasferimento ricorrente o una tantum: è possibile anche aprire un salvadanaio di gruppo con impostazioni differenziate per i diversi componenti.

Cosa si può fare con Revolut

Inviare e richiedere denaro gratuitamente ad altri utenti in pochi secondi, trasferirlo in oltre 30 valute, in metalli preziosi o criptovalute, prelevare da bancomat senza commissioni fino a 200 euro al mese sono solo alcune delle azioni possibili su Revolut.

Dividere le spese senza complicazioni

Revolut dà la possibilità di dividere il conto (al ristorante, in pizzeria) con chiunque in pochi secondi: basta selezionare la transazione e le persone con cui condividerla (se non sono su Revolut riceveranno link di pagamento). Invierà un promemoria se non si è stati ancora pagati. Inoltre, la funzione “Spese condivise” traccia, divide e salda tutte le varie spese tra amici e famigliari utenti di Revolut: basta creare un gruppo, invitare gli altri alla condivisione, aggiungere le spese e il sistema farà la divisione in automatico e terrà la contabilità tra i componenti. In alternativa, chi crea il gruppo decide esattamente quanto denaro restituire a ciascuno.

Inviare denaro in 30 valute estere e fare spese in 150

Con Revolut è possibile trasferire denaro gratuitamente ad altri utenti in oltre 30 paesi: è possibile inviarlo in oltre 30 valute, in prodotti finanziari o in criptovalute al tasso di cambio interbancario, senza altre commissioni. È infatti previsto, nel piano standard gratuito, un cambio senza commissioni nascoste in 30 valute fiat fino a 1000 euro al mese. Il piano gratuito prevede anche un bonifico transfrontaliero gratuito al mese. L’invio di denaro può inoltre avvenire come pagamento P2P ed è possibile generare dati di conto locali in più valute per risparmiare sui costi. Lato acquisti, è possibile fare spese in oltre 150 valute al tasso di cambio interbancario.

Fare trading su oltre 750 azioni

Entro il limite di spesa mensile stabilito dall’utente, su Revolut è possibile accedere a oltre 750 azioni e farne compravendita, senza commissioni. Il piano gratuito prevede 3 compravendite di azioni al mese, in quote divisionali a partire da un dollaro, con grafici sul mercato in tempo reale e le novità di mercato nella specifica sezione dell’app.

Acquistare, vendere o inviare criptovalute

Il piano standard gratuito di Revolut dà accesso a cinque criptovalute: Bitcoin (BTC), Bitcoin Cash (BCH), Ethereum (ETH), Litecoin (LTC) e Ripple (XRP). È possibile farne compravendita utilizzando il “cambio valuta automatico” o impostando gli avvisi sui prezzi per ricevere una notifica in tempo reale al momento del raggiungimento del valore desiderato. È possibile usare le criptovalute come “moneta rifugio” nella funzione “Salvadanaio”.

Fare compravendita di metalli preziosi

Come per il trading azionario, con Revolut è possibile investire in metalli preziosi (oro, argento) attraverso la visualizzazione dei tassi in tempo reale, gli avvisi sui prezzi e le notifiche in tempo reale sul raggiungimento del valore desiderato nonché la possibilità di inserirli nel “Salvadanaio”.

Stipulare assicurazioni

Nei piani a pagamento, sono previste l’assicurazione medica internazionale, l’assicurazione per ritardi su volo e bagagli, la copertura per gli sport invernali e gli acquisti.

Carta Revolut: cos’è e come ottenerla

La carta Revolut è la prepagata dell’omonima società, che si appoggia al circuito Mastercard ed è associata alla app. Particolarmente indicata per chi viaggia spesso.

Come funziona la carta Revolut

La carta Revolut permette di eseguire le transazioni nelle valute estere associate alla app. Il calcolatore del tasso di cambio applicato in tempo reale della app lo segnala alla carta. La carta Revolut consente pagamenti con carta di credito e prelievi ATM in più di 140 valute nel circuito Mastercard. Supporta i wallet Apple Pay e Google Pay, quindi la tecnologia NFC per i pagamenti POS contactless. La carta converte nella valuta di pagamento al tasso di cambio interbancario e seleziona la valuta (o la criptovaluta) da usare in ogni specifico pagamento, andando per esclusione in base alla disponibilità nel portafoglio della app.

Quanto costa e come attivarla

L’attivazione della carta Revolut è gratuita già nel piano standard della app. Nel caso si scelga la carta fisica e non virtuale, occorre pagare la spedizione e la consegna. Per attivarla, occorre andare nella sezione “Cards” della app e scegliere l’opzione “Fisica” o “Virtuale”. La carta Revolut si utilizza tramite la app per eseguire bonifici in uscita o per inviare e ricevere denaro in P2P: entrambe le transazioni sono gratuite (più o meno limitate a seconda del piano scelto con l’app). La carta Revolut abbatte le commissioni sulle transazioni all’estero dei circuiti delle carte di credito tradizionali. Con il piano gratuito, se la transazione è superiore alle 500 sterline, viene applicata una commissione del 2%.

Come si ricarica Revolut

Ci sono diversi modi per ricaricare la carta Revolut: tramite bonifico bancario SEPA sull’IBAN ricevuto al momento dell’attivazione; da un’altra carta di pagamento tramite la app, nella sezione “Aggiungi fondi”; tramite accredito dello stipendio (bonifico SEPA del datore di lavoro); tramite Google Pay. Non ci sono costi di ricarica né limiti sugli importi.

Quanto si può prelevare con Revolut

Con la carta Revolut si può prelevare denaro da qualsiasi ATM che supporti il circuito Mastercard. Il prelievo è senza commissione se si rispettano le soglie. Con il piano gratuito standard, è possibile prelevare fino a 200 euro al mese; con quello Premium, fino a 400, con il Metal fino a 800 euro. Al superamento della soglia verrà applicata una commissione pari al 2% di quanto prelevato.

WHITEPAPER
Pagamenti digitali: come ottimizzare la gestione delle spese aziendali centralizzate?
Pagamenti Digitali
Digital Payment

 

FacebookTwitterLinkedIn