analisi

Pagamenti eCommerce, i vantaggi degli eWallet



Indirizzo copiato

Come si garantisce la sicurezza nelle transazioni e perché questo sistema di pagamento aumenta le conversioni. Alcuni esempi degli strumenti più conosciuti

Pubblicato il 1 nov 2023



Pagamenti eCommerce

Gli eWallet sono a tutti gli effetti dei portafogli elettronici che permettono di effettuare transazioni digitali tramite dispositivi collegati online, come pc, tablet o smartphone: sono collegati a un conto bancario e hanno le stesse funzionalità di una carta di credito, con numerosi vantaggi.
Per poter pagare tramite eWallet basta scaricare il software o la app, e inserire i propri dati: in questo modo si crea una carta “virtuale” che, grazie all’eWallet, permetterà di effettuare pagamenti senza dover inserire ad ogni operazione le credenziali richieste per il login e gli indirizzi di spedizione.
L’utilizzo di eWallet è particolarmente comodo per l’utente perché migliora la customer experience anche negli store fisici, con la modalità contactless, e rappresenta un sistema di pagamento sempre più apprezzato. Diventa dunque un’opportunità preziosa per approntare una strategia di pagamento omnicanale, che integra le funzionalità per gli acquisti online e in presenza, oltre ad essere uno strumento particolarmente adatto soprattutto per il mobile commerce.

Non a caso, secondo l’analisi di Netcomm, nel 2023 gli eWallet sono il sistema di pagamento preferito da un terzo degli italiani che fa acquisti online, pari al 35,5% sul numero totale delle transazioni e in crescita del 5,7% rispetto al 2022.

Pagamenti eCommerce e sicurezza

Un aspetto che accomuna gli eWallet è che la tecnologia utilizzata si basa su un sofisticato sistema di crittografia dei dati che rende il pagamento molto sicuro: un vantaggio particolarmente importante, che si aggiunge al fatto che la transazione avviene in modo praticamente immediato.
Tramite la tokenizzazione, infatti, i dati vengono criptati e diventano inaccessibili a terzi, in primis agli stessi operatori coinvolti nella transazione, aumentando così la sicurezza. Questa modalità si traduce anche nell’archiviazione sicura dei dati.
Infine, spesso l’accesso all’eWallet avviene tramite richiesta di un parametro biometrico, ad esempio l’impronta digitale, che costituisce uno dei metodi più sicuri di accesso. Nel caso di smarrimento dello smartphone, poi, Apple, Google e Samsung permettono l’eliminazione dei dati anche da remoto.

pagamenti eCommerce

Come utilizzare gli eWallet nei pagamenti eCommerce

L’utilizzo degli eWallet è una tendenza in aumento all’interno dell’eCommerce e del Mobile Commerce in particolare. Ecco perché è importante includere un eWallet fra i sistemi di pagamento fra cui l’utente può scegliere in fase di check out, una fase molto delicata della customer experience e che spesso determina la conversione.

Molti sistemi, inoltre, permettono di inserire l’eWallet già all’interno della pagina dedicata al prodotto, semplificando ulteriormente il processo di pagamento e favorendo così una maggiore conversione.

Il pagamento tramite eWallet è molto più immediato e semplice rispetto ad altri sistemi perché basta un passaggio: non è necessario inserire ogni volta tutti i dati richiesti. Ed è proprio questa semplicità che probabilmente racchiude il segreto del successo degli eWallet.

In concreto, le piattaforme eCommerce più utilizzate integrano i principali eWallet fra i sistemi di pagamento: è sufficiente impostare l’eWallet prescelto all’interno delle impostazioni della propria piattaforma.

pagamenti eCommerce

Pagamenti eCommerce, i principali eWallet

Gli eWallet più conosciuti sono Apple Pay, Google Pay e Samsung Pay; hanno il vantaggio di essere utilizzati in sicurezza sui siti eCommerce senza dover inserire i dati della propria carta o conto corrente al momento del pagamento. PayPal invece agisce collegando direttamente, tramite il wallet, i conti correnti di acquirente e venditore, anche in questo caso senza necessità di inserire i propri dati ad ogni transazione.
A queste prime soluzioni, si aggiungono Amazon Pay e nuovi strumenti elaborati dalle paytech come Revolut e Satispay, o altri sistemi in white label come quelli messi a punto da Mangopay. Inoltre vanno considerati WeChat Pay e Alipay, che dominano il mercato dei consumatori cinesi. Ecco qualche esempio.

a

PayPal, l’eWallet con 25 anni di storia

Fra i player riconosciuti come più affidabili, PayPal è un eWallet flessibile e sicuro, A differenza degli altri strumenti, agisce direttamente a livello di conto corrente. È fra i wallet più diffusi.

Apple Pay, una rapida crescita

Introdotto in Italia nel 2019, è fra gli eWallet che sono cresciuti più rapidamente. Può essere inserito direttamente nella pagina del prodotto, velocizzando ulteriormente il pagamento senza la necessità di passare dal check-out. Come sistemi di riconoscimento utilizza Touch ID o Face ID. Può essere utilizzato solo dagli utenti del mondo Apple.

Google Pay, i pagamenti nel mondo Android

Nato per gli acquisti nel Google Play Store, si è poi esteso a tutti i tipi di pagamento elettronico e si propone come soluzione per gli utenti che utilizzano il sistema operativo Android. Usa la tecnologia NFC (Near Field Communication) per i pagamenti contactless. Anche in questo caso, è disponibile la procedura di pagamento più breve nello shop online grazie alla presenza dell’eWallet fin dalla pagina del prodotto. Per attivare Google Pay, basta che l’utente colleghi una carta di credito al proprio account Google.

Amazon Pay, un ecosistema unico di pagamento online

Chi ha un account Amazon lo può attivare e sceglierlo come sistema di pagamento, rendendo semplice e immediato l’acquisto sul marketplace più utilizzato o sugli eCommerce in cui è stato implementato. Anche in questo caso per attivarlo nel proprio eCommerce è sufficiente inserire il pulsante Amazon Pay nelle impostazioni di pagamento disponibili in fase di check-out.

Conclusioni

Quale eWallet scegliere? Le caratteristiche principali sono in linea di massima simili, la differenza va probabilmente ricercata nella diffusione dei vari sistemi di pagamento all’interno del proprio target di riferimento e nella possibilità di integrazione garantita dalla piattaforma eCommerce utilizzata per il proprio negozio online.

Articoli correlati

Articolo 1 di 4