Tutto quel che c'è da sapere sul Salone dei pagamenti - Pagamenti Digitali

Tutto quel che c’è da sapere sul Salone dei pagamenti

redazione

È solo la prima edizione, ma si preannuncia già come l’evento di riferimento per il comparto del digital payment. Il Salone dei Pagamenti, di scena dal 9 all’11 novembre al MiCo di Milano, catalizzerà infatti l’attenzione di tutta l’industria attraverso una tre giorni che si snoderà lungo dieci percorsi tematici (Educazione finanziaria, Start-up, Relazione con il cliente, Innovation & payments e Sicurezza) a cavallo di oltre ottanta sessioni di lavoro tenute da circa trecento relatori provenienti dai settori che stanno cavalcando questa trasformazione: dall’e-commerce al fintech passando per il mondo delle ricerche, fino alla PA, senza dimenticare naturalmente le carte. Tra i partner di maggior rilievo ci sono Ingenico Group, Paytipper, SIA, Six Payment Services, Bassilichi, AIIP (Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica), Reply, IBM, Almaviva e Auriga.

Gli obiettivi della manifestazione sono molteplici. Da una parte gli organizzatori intendono favorire un sistema di scambio di valore fra le banche, i clienti e i prospect, diffondendo la cultura dell’innovazione in ambito Fintech, rispondendo alle domande delle diverse categorie professionali sull’impatto del cambiamento e mettendo in luce le opportunità, i driver di innovazione, i fattori di rischio del settore dei pagamenti digitali e le relazioni e opportunità di sviluppo anche con altri ambiti tecnologici oggi in grande sviluppo come l’Internet of Things e come la Blockchain. Dall’altra si vogliono creare occasioni di networking, business e aggiornamento per professionisti e clienti finali, facilitando la nascita di incontri e nuove partnership. Infine, la kermesse punta a focalizzare il valore dei pagamenti come strumento di fidelizzazione della clientela e sviluppo del business, dando visibilità alle soluzioni più innovative, con uno spazio riservato alle Startup.

Il Salone, organizzato da ABI e ABI Servizi in collaborazione con Confindustria, gode del patrocinio dell’Agenzia per l’Italia Digitale e del Comune di Milano e ha il sostegno di diversi partner prestigiosi: Consorzio Bancomat, Consorzio CBI, Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio, ABILab, FinTechStage, FPA e Netcomm. Impossibile enumerare qui tutti gli esperti che si alterneranno nelle sessioni, nelle tavole rotonde e nei workshop della convention, ma basterà citare i nomi di alcune professionalità invitate a parlare per comprendere il livello del dibattito.

Al Salone dei Pagamenti saranno infatti presenti tra gli altri Roberta Cocco, Assessore a Trasformazione digitale e servizi civici del comune di Milano, David Gunn, partner di Bain & Company, Nicola Cordone, Senior Vice president di SIA, Melissa Peretti, Country manager di American Express, Luca De Biase, giornalista responsabile di Nova (Sole24Ore), Roberto Liscia, presidente del consorzio Netcomm e Paolo Battiston, Division President Italy&Greece di MasterCard Europe. Segnaliamo che venerdì 11 novembre alle 15.30 Mauro Bellini, direttore responsabile di Pagamentidigitali.it, modererà la tavola rotonda intitolata “Il potenziale della API”, dedicata per l’appunto alle nuove opportunità offerte dall’approccio Open banking e dalla personalizzazione dei servizi IT attraverso lo sfruttamento delle Application Programming Interface in ambito finanziario e sull’onda del recepimento della direttiva europea PSD2. Un appuntamento dedicato ai professionisti del settore bancario, del corporate e delle piccole e medie imprese.

Per ulteriori informazioni e per scoprire l’agenda completa e iscriversi all’evento (che, ricordiamo, è gratuito) è sufficiente consultare il sito Internet www.salonedeipagamenti.com.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi