indagine

I 5 consigli di SumUp per esercenti e ristoratori per crescere nel 2024



Indirizzo copiato

La società di Fintech spiega che l’adozione di strumenti di analisi basati sull’intelligenza artificiale permette di analizzare a fondo i comportamenti dei clienti e l’inclinazione all’acquisto. Ecco gli altri suggerimenti per i settori HoReCa, food e retail per l’anno appena iniziato

Pubblicato il 15 gen 2024




SumUp spiega alle Pmi che con sostenibilità digitale, AI e cloud gli esercenti possono ottenere enormi vantaggi, per esempio risparmiando tempo. Ecco i consigli per crescere nel 2024.

SumUp: i vantaggi di AI e cloud

Dall’indagine di SumUp emerge che è cruciale l’adozione di strumenti di analisi basati su intelligenza artificiale per analizzare a fondo i comportamenti dei clienti e l’inclinazione all’acquisto attraverso la data analytics, le preferenze e i feedback dei consumatori.

Inoltre, per il 36,2% degli esercenti italiani, la digitalizzazione ha ottimizzato il risparmio di tempo e nel 24,7% dei casi ha reso più efficiente l’operatività. Questo grazie a dispositivi che semplificano le procedure lavorative.

I 5 consigli di SumUp: AI, cloud e sostenibilità

Nel cprso dell’ultimo anno, i settori HoReCa, food e retail hanno dovuto affrontare inflazione, incremento del costo delle materie prime, guerre e volatilità economica internazionale. L’impennata dei costi in ogni comparto e l’instabilità geopolitica, che perdura nel 2024, hanno ridotto i consumi e la propensione all’acquisto. AI, sostenibilità e cloud sono la cassetta degli attrezzi per affrontare le sfide del 2024, trasformando sfide e difficoltà in nuove occasioni di business.

Sumup: AI e cloud per crescere

SumUp propone ai piccoli e medi business di adottare strumenti di analisi basati sull’AI per studiare più efficacemente il comportamento dei clienti, introducendo programmi dedicati al benessere personale, come lavoro flessibile e supporto per la salute mentale.

Sostenibilità

L’analisi dei comportamenti dei clienti con l’AI aiuta a evitare gli sprechi: convengono le partnership con app che rimettono in circolo il cibo non consumato, ma anche la proposta della “doggy bag” per portare a casa gli avanzi. Nel caso dei fast food, si possono creare “isole” per la raccolta differenziata. Essere sostenibili significa anche inclusione alimentare, grazie a menù bio, vegani, attenti a esigenze religiose o etiche. Già il 61,2% dei ristoratori italiani propone alternative vegane e/o vegetariane, il 60% gluten-free e il 40% utilizza prodotti biologici.

Marketing digitale

Secondo SumUp, il 30,4% degli esercenti punta a potenziare la propria comunicazione digitale. Si tratta di una strategia per fidelizzare il cliente. Il 26% scommette su offerte mirate in base ai periodi dell’anno (festività, saldi, Black Friday), mentre il 23,7% punta su nuovi canali di vendita online.

La collaboration su cloud

Commercianti, ristoratori ed esercenti possono agevolare il lavoro da remoto, la comunicazione e il controllo sulle proprie attività, senza una costante presenza fisica. Per il 36,2% degli esercenti italiani, la digitalizzazione permette il risparmio di tempo e nel 24,7% rende più efficiente l’operatività. SumUp Cassa Pro, per esempio, integra la gestione di tutti i processi, dall’elaborare gli ordini ai pagamenti digitali, dal magazzino alle consegne, fino alla security e all’aggiornamento delle norme fiscali.

Il benessere dei dipendenti

L’introduzione di programmi di benessere, di modalità di lavoro flessibile , oltre a valorizzare opportunità di crescita, permettono di fidelizzare i dipendenti, migliorando l’ambiente, con un impatto positivo anche sulla clientela.

La salute, sia fisica che mentale, è unpriorità nel corso del 2024, per diffondere la cultura dell’accoglienza, al fine di rendere più inclusivo l’ambiente di lavoro e ottimizzare le performance dell’attività.

Articoli correlati

Articolo 1 di 5