Google acquisisce Apigee e guarda al mercato delle API - Pagamenti Digitali

Google acquisisce Apigee e guarda al mercato delle API

Mauro Bellini

Illustrazione fornita da Shutterstock*Il mercato dei digital payment, del banking e in prospettiva il mondo dell’Internet of Things saranno caratterizzati da una crescita esponenziale nell’utilizzo di soluzioni basate su API (Application Programming Interfaces). In particolare poi se si pensa agli effetti della normativa europea PSD2 nel mondo dei digital payment si legge già oggi un forte attività da parte di quelle realtà che stanno mettendo a disposizione dei cosiddetti TPP (Third Party Payment Services) dei servizi di abilitazione che consentono di trasformare in realtà gli “accessi ai conti“, ovvero i cosiddetti XS2A: Access-to-Account che dovranno permette un accesso, sicuro e protetto ma reale, ai conto correnti bancari da parte di terzi. Il ruolo delle API è in questo caso strategico e per certi aspetti urgente anche in considerazione dei tempi di attivazione della normativa PSD2 (leggi l’articolo Recepimento della PSD2 in Italia) e delle opportunità che sottostanno a questo importantissimo passaggio. Se questo è un esempio tantissimi altri riguardano i processi di sviluppo della digital transformation soprattutto nel mondo delle banche, ma anche nell’Industry 4.0 e in prospettiva sempre più frequentemente nell’IoT, ovvero ogniqualvolta è necessario gestire il grande tema della interconnessione con un elevatissimo livello di affidabilità a livello di gestione delle identità e di “strong authentication“. Nell’ambito delle banche e per le società di servizi di pagamento in particolare che forniscono e amministrano un conto di pagamento per un cliente che sia pagatore o beneficiario, diventa logico aprire l’accesso ai conti tramite la pubblicazione di API  con la corretta implementazione delle regole previste da EBA in materia di sicurezza, di identificazione e di autenticazione.

Un segnale importante in questo senso arriva da Google con l’acquisizione di una “API specialist” come Apigee, con una operazione del valore di 625 milioni di dollari.  Apigee porta in casa Google competenze e soluzioni per il mondo corporate con una forte impronta nella gestione delle transazioni commerciali che coinvolgono fornitori, più canali di vendita o partner e clienti finali.  La gestione transazionale attraverso API permette di attivare una relazione affidabile e sicura tra i sistemi dei canali di vendita, i sistemi dei produttori di beni che vengono posti in commercio nel rispetto dell’identità del cliente finale e dei sistemi gestionali dei partner coinvolti nella vendita.

 

Apigee è appunto specializzata nella fornitura di soluzioni API-based per conto di aziende clienti che ritengono fondamentale gestire questo tipo di transazioni utilizzando piattaforme di terze parti anche per la tipologia e delicatezza di dati che sono oggetto di comunicazione. Le API di Apigee si pongono di fatto come un vero e proprio hub attraverso il quale le società produttrici, tutti i partner coinvolti nei processi di vendita o di transazione e i clienti sono chiamati a interagire.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi