Il mercato crede in Satispay, gli investimenti salgono a 8,5 milioni di euro - Pagamenti Digitali

Il mercato crede in Satispay, gli investimenti salgono a 8,5 milioni di euro

redazione

Il mercato degli investimenti premia l’innovazione italiana nell’ambito degli smart payment, e in particolare degli emergenti servizi P2P. E così Satispay, la startup fondata nel 2013 da Alberto Dalmasso, Dario Brignone e Samuele Pinta (nella foto), dopo solo un anno di attività è riuscita a raccogliere 8,5 milioni di euro, non solo dalla comunità finanziaria tricolore, ma anche dagli operatori di Uk, Germania e Stati Uniti.

Merito dei primi risultati positivi e dell’interesse manifestato per il servizio da parte di alcuni merchant internazionali, che hanno convinto sia i primi investitori (a cui si deve un’iniezione da 5,5 milioni di euro a settembre 2014) sia nuovi soci a finanziare il progetto con ulteriori tre milioni di euro.

Gli aumenti di capitale sono riconducibili a Jonathan Weiner e Ray Iglesias (fondatori del progetto Google Wallet e, successivamente, di Money2020), Nicola Carbonari (fondatore di Autoscout24), Giuseppe Donagemma (Vice President Networks di Samsung Electronics) e Iccrea Banca. l’Istituto Centrale del Credito Cooperativo che eroga il servizio di pagamento basato sulla piattaforma tecnologica Satispay e che, attraverso la rete delle BCC, serve più di sei milioni di clienti in Italia.

Commentando la notizia, Alberto Dalmasso ha dichiarato che «l’indipendenza dai tradizionali circuiti di pagamento e la conseguente capacità di abbattere drasticamente i costi commissionali, congiuntamente alla totale “apertura” del sistema, che può essere utilizzato dai clienti di qualunque banca e l’estrema semplicità d’uso, rappresentano le principali caratteristiche distintive di Satispay che hanno convinto tutti i nostri investitori. Siamo orgogliosi e grati», ha aggiunto Dalmasso, «della rinnovata fiducia dei nostri primi soci e del consenso raccolto tra i nuovi partner per quanto fatto finora. Le nuove risorse saranno destinate ad accelerare l’internazionalizzazione del servizio e incrementare gli investimenti di marketing in collaborazione con grandi partner che stanno attivando Satispay come modalità di accettazione dei pagamenti».

L’App Satispay, disponibile per iOS, Android e Windows Phone, permette di effettuare trasferimenti di denaro semplicemente selezionando il destinatario dell’operazione dalla rubrica dello smartphone, dopo aver caricato il proprio account attraverso il conto corrente bancario. La piattaforma è dunque totalmente svincolata dai principali circuiti di credito e quindi priva di fee da destinare a istituti intermediari. Attualmente il servizio conta migliaia di utenti privati e centinaia di esercizi commerciali convenzionati tra cui una trentina di stazioni di servizio TotalErg, con cui Satispay ha recentemente annunciato un accordo di partnership che prevede la possibilità per gli automobilisti di pagare con il proprio smartphone il carburante e gli altri servizi nella zona di Milano e nelle aree di Roma, Firenze e Cuneo.