Dove vanno i pagamenti innovativi? Risponde l'Osservatorio Mobile Payment & Commerce - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

Dove vanno i pagamenti innovativi? Risponde l’Osservatorio Mobile Payment & Commerce

I risultati dell'indagine condotta sulle trasformazioni che hanno caratterizzato i i pagamenti innovativi nel 2017

A che punto sono i pagamenti innovativi in Italia? Allo sforzo delle startup, degli OTT e delle banche che hanno investito sulle soluzioni di payment di ultima generazione corrisponde la giusta risposta del mercato? Che il nostro Paese sia una piazza refrattaria all’adozione degli strumenti cashless è risaputo, eppure qualcosa si muove. Nel corso del 2017 la curiosità e l’interesse degli utenti italiani verso il Mobile Payment & Commerce sono cresciuti: merito dell’arrivo di un grande attore internazionale, Apple Pay, a cui sono seguiti anche investimenti in comunicazione televisiva, che sono riusciti a convogliare portato all’attenzione del grande pubblico sulle ormai diverse soluzioni disponibili per i pagamenti in mobilità.

Per avere maggiori informazioni e per iscriversi

L’espansione dei servizi di Mobile P2b (Public to Business) e delle promozioni che ne stimolano l’utilizzo offerte dagli esercenti – sempre più ricettivi rispetto al tema – hanno inoltre portato a una maggior conoscenza di questi strumenti da parte degli utenti. Il panorama però potrebbe ulteriormente cambiare con la spinta normativa proveniente dagli Instant Payment e dalla PSD2 e sulla scorta dell’annunciato arrivo di altri grandi attori internazionali.

Di tutti questi temi e di molti altri ancora si discuterà – dati alla mano – in occasione del convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce, che si terrà il 7 marzo al campus Bovisa del Politecnico di Milano.

Dall’indagine emerge con chiarezza che le evoluzioni del 2017 sembrano aver finalmente portato il parere degli utenti al centro della scena, permettendo ai fornitori di servizi di raccogliere indicazioni fondamentali, seppur vi sia ancora molto lavoro da fare per convincere i consumatori. Ora bisogna capire se gli sforzi in comunicazione e una migliore calibrazione della user experience riusciranno a fare da traino all’intero ecosistema anche nella prospettiva dello sviluppo di soluzioni collegate al digital banking.

I temi dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce

Il convegno si propone di fare luce su questo provando a rispondere ad alcune domande specifiche: quanto vale oggi il mercato dei pagamenti digitali in Italia e quali sono le previsioni di crescita e le tendenze in atto? Quali sono le maggiori novità a livello internazionale per il Mobile Payment & Commerce?

Come potrebbe impattare l’arrivo della PSD2 sull’ecosistema dei pagamenti? Quali sono state le mosse dei grandi attori internazionali in ambito Mobile Payment e quando arriveranno in Italia? Esistono le caratteristiche di un Mobile Wallet ideale e quali sono i KPI da monitorare per ottenerlo e soddisfare pienamente il cliente? Come stanno evolvendo le soluzioni di pagamento Mobile person-to-person? Sono pronti gli esercenti italiani ad accettare i Mobile Payment?

A rispondere a queste domande, oltre ai risultati della ricerca, ci saranno i rappresentanti dei principali player del settore a cavallo di Telco, Banche e Service & Technology Provider. L’appuntamento è dunque per il 7 marzo (dalle 9 alle 13) presso l’Aula Magna Carassa Dadda, all’interno dell’edificio BL.28 sito in via Lambruschini 4.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi