L’indagine

Acquisti di Natale: +26% quelli cashless



Indirizzo copiato

Libri, cosmetici e giocattoli sono i prodotti che hanno messo a segno la crescita più elevata di transazioni senza contanti. Ecco il report di SumUp

Pubblicato il 29 dic 2023



L'Osservatorio 24H Christmas Cashless: i pagamenti digitali crescono

Secondo l’Osservatorio 24H Christmas Cashless di SumUp, gli acquisti di Natale sono sempre più cashless.

I consumatori hanno comprato libri, cosmetici e giocattoli usando i pagamenti digitali.

L’Osservatorio 24H Christmas Cashless: i pagamenti digitali crescono

L’indagine ha messo sotto la lente l’andamento dei pagamenti digitali a novembre e dicembre, il periodo dello shopping natalizio, per analizzare come la distribuzione degli acquisti lungo la giornata, in vista delle festività natalizie.

Nel corso di novembre e dicembre, i pagamenti digitali hanno registrato un aumento del 26% rispetto allo stesso periodo del 2022. Cala, inoltre, lo scontrino medio cashless (-6,5%) a testimonianza di una tendenza in aumento a pagare anche piccoli importi con la carta.

In particolare, librerie (+64,3%), cosmesi (+62%) e giocattoli (+57,1%) sono i comparti dove si mette a segno la più elevata crescita di transazioni senza contanti rispetto allo stesso periodo del 2022.

SumUp: la giornata cashless degli italiani

Dalle transazioni cashless emerge che la maggioranza degli acquirenti continua a fare la spesa nella fascia mattutina, quando i supermercati e i negozi di alimentari fanno la parte del leone dei pagamenti digitali (60%).

Rispetto al 2022, sono in crescita soprattutto i pagamenti prima delle ore 10.00 (+2,5%) per evitare le file natalizie.

Anche lo shopping preferisce le ore del mattino. Nei negozi di abbigliamento, infatti, entro mezzogiorno si verifica oltre una transazione su tre. Invece, la pausa pranzo è dedicata ai mercatini all’aperto dove il 21% dei pagamenti digitali avviene tra le 12.00 e le 14.00.

L’orario prediletto per gli acquisti natalizi, tuttavia, rimane dopo l’uscita dall’ufficio. Il 43% dei pagamenti digitali nelle gioiellerie e nei negozi di cosmetici si registra tra le 16.00 e le 20.00. Il 41% delle transazioni avviene nelle librerie e il 38% nei negozi di giocattoli.

La seconda parte della giornata è focalizzata sul benessere e sulla cura di sé: nelle palestre il 41% delle transazioni si verifica dopo le 18.00, mentre nei negozi di barbiere, parrucchiere ed estetista la percentuale si attesta al 20%. Nel 2023 la giornata degli italiani si conclude sempre più tardi: oltre un pagamento su dieci si effettua nei ristoranti dopo le 22.00.

Articoli correlati

Articolo 1 di 4