Il digital wallet V.me by Visa arriva in altri otto mercati europei - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

Il digital wallet V.me by Visa arriva in altri otto mercati europei

Ivano Asaro

Poco dopo che Visa Inc. ha reso nota la scelta di rebrandizzare il suo digital wallet “V.me by Visa” in “Visa Checkout”, Visa Europe ha annunciato che non cambierà il nome allo stesso prodotto distribuito nel Vecchio Continente e già attivo in UK, Francia, Spagna e Polonia, Anzi, lo espanderà in Germania, Irlanda, Norvegia, Svezia e Italia entro la fine dell’anno. Programmi pilota saranno lanciati anche in Grecia, Repubblica Ceca e Slovacchia nel 2015, portando a dodici il numero totale dei Paesi che offrono il servizio. Visa Europe ha anche annunciato un ulteriore investimento di 200 milioni di euro a supporto dello sviluppo dei suoi servizi per i pagamenti digitali. Questo investimento comprenderà anche un programma dedicato all’adozione da parte dei retailer dei servizi per i pagamenti digitali di Visa per incrementare il numero degli esercenti, ora circa 20.000, che già accettano il servizio V.me by Visa. Retailer che comprendono insegne come PC World e Clarks nel Regno Unito, e Merlin.pl e E.Leclerc in Polonia.

Ma come funziona V.me by Visa?
V.me by Visa è un digital wallet che permette agli utenti di associare uno strumento di pagamento e di effettuare pagamenti in internet utilizzando una coppia di username e password. In maniera simile a come avviene con PayPal o Pay with Amazon, i rivenditori aderenti inseriscono il pulsante “V.me by Visa” (o “Visa Checkout” in Usa, Canada e Australia) all’interno dei loro siti e gli utenti potranno completare l’acquisto inserendo semplicemente nome utente e password e vedendosi addebitata la cifra sulla carta precedentemente associata. Il digital wallet di Visa è però un prodotto che può essere anche brandizzato dalle banche socie di Visa, che permette dunque a banche e istituzioni finanziarie di mettere il loro nome e personalizzare il servizio creato e gestito dal circuito. Il lancio a fasi di V.me ha visto il coinvolgimento di selezionati clienti di banche socie di Visa aderenti al servizio, mentre i lanci commerciali (estesa disponibilità ai consumatori) avrà inizio nei primi mesi del 2015.

Wendy Martin, Executive Director, V.me by Visa, ha dichiarato: “Crediamo in un wallet europeo per i nostri clienti europei. Ecco la ragione per cui abbiamo deciso di mantenere il brand “V.me by Visa” unitamente all’approccio da parte dei nostri soci, banche e istituzioni finanziarie.”

Per accelerare l’adozione del servizio V.me by Visa, Visa Europe ha anche annunciato l’organizzazione di un Working Group dedicato all’interoperabilità europea, European Interoperability Working Group.  Questa iniziativa consentirà a Visa Europe di supportare l’obiettivo di interoperabilità europea per le soluzioni locali del servizio di digital wallet V.me by Visa.

Steve Perry, Chief Digital Officer in Visa Europe, ha concluso: “L’annuncio odierno riflette il nostro convincimento che i digital wallet giochino un ruolo fondamentale nel futuro dei pagamenti. Ci stiamo impegnando a lungo termine per V.me by Visa quale parte critica della nostra strategia per i pagamenti digitali. Sono particolarmente lieto di assumere la guida del nuovo European Interoperability Working Group. Questa attività continua la lunga tradizione di Visa nel presiedere e facilitare practice comuni per fornire metodi di pagamento comodi e sicuri per il beneficio di consumatori e retailer.”

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi