Enel, le bollette si pagano on line grazie a CBILL - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

Enel, le bollette si pagano on line grazie a CBILL

Come già anticipato da Pagamenti Digitali, dopo un periodo di sperimentazione, a maggio sarà operativo un nuovo sistema di pagamento per i clienti di Enel che utilizzano un conto corrente online di qualsiasi banca aderente al Servizio CBILL del Consorzio CBI. Sarà infatti possibile effettuare via web il pagamento delle bollette per la fornitura di energia elettrica e, in futuro, anche utilizzare Bancomat e specifiche App delle banche italiane aderenti alla rete.

Enel è la prima azienda ad avviare il servizio CBILL, che permetterà di usufruire di un nuovo strumento di pagamento integrato nell’Internet Banking: un sistema rapido, sicuro disponibile 24 h su 24 che coinvolgerà circa 20 milioni di clienti.

Ma quanto è sicuro pagare online? L’analisi completa “Pagamenti digitali: quali sono i rischi e quali invece le contromisure” ce lo spiega. E’ scaricabile gratuitamente in PDF seguendo questo link.

Attivo da gennaio 2014, CBILL ha raccolto l’adesione di oltre la metà dell’intero settore bancario in termini di sportelli (57%). Si tratta di: Intesa Sanpaolo (che è partner di Enel nel nuovo progetto), UniCredit, Banco Popolare, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Banca Etruria, ICCREA, ICBPI e UBI Banca che fanno parte del Consiglio direttivo del Consorzio CBI. I rimanenti Consorziati CBI vi aderiranno a partire dal 1° luglio 2014.

Oltre a internet, CBILL abilita i pagamenti digitali via canale mobile per 2 milioni di utenti attivi su mobile banking, via ATM attraverso circa 47.000 sportelli automatici e via canale bancario tramite gli sportelli dei 600 istituti finanziari consorziati CBI che saranno tutte operative a partire da luglio 2014.

“Enel è la prima azienda ad aderire al Servizio CBILL – sottolinea Liliana Fratini Passi, Direttore Generale del Consorzio CBI. Il progetto rappresenterà una rivoluzione nella gestione quotidiana dei pagamenti di imprese e famiglie, una svolta nella dematerializzazione dei processi di pagamento nel quadro della digitalizzazione e dell’efficientamento della PA nel nostro Paese”. Un ruolo importante in prospettiva potrà poi essere svolto dal tema dello sviluppo dei dati e dei Big Data e dell’analisi delle attività.

Nel corso della giornata inaugurale di Smau Roma, l’evento dedicato alle tecnologie digitali e all’innovazione per le imprese e la pubblica amministrazione, Enel ha anche ricevuto il Premio Innovazione ICT Lazio per questa iniziativa.

Per Giovanni Vattani, dell’Area Controllo Qualità, Training e Sviluppo Processi di Enel, «Si tratta di un ulteriore passo verso la multicanalità messo a disposizione sia dei clienti che hanno scelto di passare al mercato libero con Enel Energia sia di quelli rimasti nel mercato di maggior tutela».

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi