Partnership

Tinaba insieme ad Alipay+: pagamenti transfrontalieri in 2,5 milioni di negozi in Asia

I clienti dell’operatore europeo potranno effettuare pagamenti, in euro e nella propria lingua, in Asia direttamente dalla propria app. Obiettivo: entrare in contatto via QR Code con oltre un miliardo di consumatori

Pubblicato il 18 Set 2023

Tinaba insieme ad Alipay+: pagamenti transfrontalieri in 2,5 milioni negozi in Asia

La partnership fra Tinaba e Ant Group si amplia per consentire i pagamenti transfrontalieri presso gli esercenti supportati da Alipay+.

L’obiettivo è permettere alla propria clientela di accedere direttamente alla più vasta rete di pagamenti in Asia. Ecco come.

La partnership fra Tinaba e Ant Group

Tinaba ha siglato un’alleanza con Alipay+ per effettuare i pagamenti transfrontalieri negli oltre 2,5 milioni di negozi supportati da Alipay+.

Il primo wallet mobile affiliato a una banca europea è attualmente l’unico in Italia abilitato a collaborare con Alipay+. I propri clienti potranno effettuare pagamenti digitali, in euro e nella propria lingua, in Asia direttamente dalla propria app.

I dettagli

I viaggiatori italiani, clienti Tinaba, potranno eseguire pagamenti cross-border via QR code presso i merchant partner di Alipay+, sia in Corea del Sud, tramite il supporto di Kakao Pay, che in Malesia.

Il servizio è stato poi ampliato anche al network Alipay+ in Australia e Qatar. Successivamente si prevede un ulteriore ampliamento della rete Alipay+ fino a coprire tutta l’Asia. Per entrare in contatto con oltre un miliardo di consumatori.

“L’ulteriore espansione della nostra storica collaborazione con Alipay consente alla clientela di Tinaba di viaggiare e pagare nei principali paesi asiatici con il proprio cellulare  in sicurezza e nella propria lingua senza più preoccuparsi del contante e dei cambi”,  commenta Matteo Arpe, presidente di Tinaba: “Siamo il primo operatore europeo e l’unico in Italia con questo unicum tecnologico: l’unione della rete di pagamenti con carta di credito tipicamente occidentale con quella orientale basata sulla tecnologia QR Code offrendo alla nostra clientela, anche giovanissima, la possibilità di pagare in sicurezza dal cellulare praticamente ovunque nel mondo”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3