Partnership

Revolut abbraccia l’Open banking di Tink: focus sui pagamenti in Europa

La partnership strategica fra i due player permette di trasferire con semplicità il denaro sul proprio conto Revolut. Indagine sulle istituzioni finanziarie europee [...]
Revolut abbraccia l'Open banking di Tink: focus i pagamenti in Europa
  1. Home
  2. News
  3. Revolut abbraccia l’Open banking di Tink: focus sui pagamenti in Europa

Revolut adotta l’Open banking di Tink per semplificare e agevolare i pagamenti in Europa.

Grazie alla tecnologia della piattaforma europea di open banking, è possibile trasferire con facilità il denaro sul proprio conto Revolut. Ecco come.

Revolut a braccetto con l’Open banking di Tink

La super app finanziaria globale con oltre 18 milioni di clienti in tutto il mondo adotta la tecnologia di Tink che supporta i servizi di Payment Initiation (PIS).

I servizi di Payment Initation consentiranno agli utenti di connettersi al conto bancario da cui intendono spostare il denaro, autorizzando l’operazione e completando istantaneamente il pagamento, senza dover lasciare l’app di Revolut.

I vantaggi dell’Open banking

Revolut a braccetto con l’Open banking Tink rappresenta una partnership strategica per. Secondo una nuova indagine a firma di Tink, le istituzioni finanziarie di tutta Europa scommettono sui pagamenti mediante open banking.

WHITEPAPER
Scopri le funzionalità chiave per gestire i punti vendita in maniera più efficace
Fashion
Retail

I vantaggi sono sia per gli esercenti che per i loro utenti finali. Tre su quattro dirigenti finanziari (74%) stimano che l’incremento della sicurezza dei pagamenti e la mitigazione delle frodi costituiscano i benefici chiave dell’open banking.

Ma giudicano positiva anche la possibilità di effettuare trasferimenti istantanei (70%) e il potenziale taglio dei costi per gli esercenti (67%).

L’indagine sottolinea inoltre i casi d’uso specifici che i dirigenti intervistati di 12 differenti mercati europei ritengono più adatti ai servizi di payment initiation (PIS) dell’Open banking.

Innanzitutto l’Open banking agevola i processi che spesso sono anti-intuitivi, frustranti e richiedono tempo per l’utente. Tra quelli più utili, infine, ci sono:

  • trasferimenti peer-to-peer (P2P);
  • pagamenti di fatture e bollette;
  • trasferimenti di fondi per investimenti e risparmi;
  • pagamenti eCommerce.

“Riteniamo”, conclude Daniel Kjellén, co-fondatore e CEO di Tink, “che questa partnership rappresenti un passo importante nell’adozione di massa dei pagamenti basati su Open banking in tutta Europa”.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn