News

Metaverse Finance: il gruppo Sella seleziona 117 startup di 26 Paesi

Il primo programma italiano di accelerazione Web3 del gruppo Sella, in collaborazione con Visa, punta a scoprire e far crescere startup nazionali e internazionali per lo sviluppo di soluzioni e innovazioni tecnologiche nell’ambito del metaverso applicato alla finanza [...]
Metaverse Finance: il gruppo Sella seleziona 117 startup di 26 Paesi
  1. Home
  2. News
  3. Metaverse Finance: il gruppo Sella seleziona 117 startup di 26 Paesi

Il gruppo Sella ha selezionato oltre un centinaio di startup candidate a partecipare a Metaverse 4 Finance.

Creato in collaborazione con Visa, il metaverso applicato alla finanza è il primo programma italiano di accelerazione Web3. Ecco i progetti finalisti e i premi in palio.

Metaverse 4 Finance del gruppo Sella

Il Venture Incubator del gruppo Sella e il global partner Visa hanno selezionato 117 startup provenienti da 26 Paesi globali.

Arrivano dai seguenti Paesi: 37 dall’Italia, 11 dagli Stati Uniti, 6 dal Regno Unito, 5 dall’India, 3 dalla Germania, mentre le rimanenti candidature giungono da Argentina, Australia, Canada, Emirati Arabi Uniti, Finlandia, Hong Kong, Vietnam.

I progetti sono candidati a partecipare a Metaverse 4 Finance. Il programma di accelerazione Web3, promosso dal gruppo Sella, è stato creato dal proprio Venture Incubator dpixel in collaborazione con il global partner Visa. Dpixel vanta oltre 36 milioni di euro di investimenti generati in un decennio di attività.

L’obiettivo è scoprire e supportare le startup nazionali e internazionali, dedicate a sviluppare soluzioni e innovazioni tecnologiche nell’ambito del metaverso applicato alla finanza. Segni particolari: devono essere soluzioni e tecnologie economicamente sostenibili, inclusive e sicure.

I 7 progetti finalisti

Alla fase finale, la scelta è ricaduta su 7 startup. Le finaliste hanno ideato soluzioni finanziarie basate su architettura di finanza decentralizzata, soluzioni crypto-as-a-service per il B2B, metaversi decentralizzati e soluzioni di open banking ibride Web2 e
Web3
.

I 7 progetti finalisti sono: Crypto Mate (Argentina e Lettonia), Dexy (USA), Intraverse (Italia), Seed Venture (UK), Stablecomp (San Marino), Vertigo Exchange (Italia) e Vestinda (Romania).

Crypto Mate è una piattaforma crypto-as-a-service che consente alle Pmi di superare le complessità tecnologiche, normative e operative per esplorare e costruire servizi crypto grazie a facili API Plug & Play.

WHITEPAPER
La Top 5 delle minacce informatiche e come contrastarle
Sicurezza
Cybersecurity

Dexy è una neobanca ibrida che coniuga i vantaggi del mondo crypto e web3 con quelli della banca tradizionale, per portare il meglio dei due mondi all’adozione di massa.

Intraverse è un metaverso aperto fondato su blockchain e concentrato sull’interoperabilità degli NFT integrati come avatar in-game.

Seed Venture è in grado di decentralizzare le attività di raccolta fondi per startup e Pmi e, abilitando al contempo lo scambio di token rappresentativi di strumenti finanziari emessi sul mercato secondario

Stablecomp ha realizzato il primo protocollo DeFi totalmente orientato ai rendimenti delle stablecoin. La DApp offre l’accesso a varie strategie per i rendimenti delle stablecoin su più catene. Lo scopo è fornire a ogni utente il suo prodotto ideale.

Vertigo Exchange è una piattaforma di investimento professionale. Agevola l’automatizzazione e l’ottimizzazione degli investimenti in criptovaluta, grazie a strumenti quali bot, strategie di investimento e indici crittografici.

Infine, Vestinda realizza tecnologia per il trading e gli investimenti in Web3 e oltre. Offre soluzioni zero code per automatizzare, sostenere la crescita e proteggere i portafogli sia per i trader retail che per le piattaforme.

I premi per le 5 migliori startup

Ora accederanno a un percorso di accompagnamento per ottimizzare i modelli di business. Seguiranno la fase di validazione tecnica e lo sviluppo di prodotti e soluzioni.

Per le 5 migliori startup sono in palio un premio di 100mila euro ognuna, prima di passare al matchmaking che permette di integrare le innovazioni sviluppate all’interno dei processi di aziende che operano nel settore o di sperimentarle direttamente sul mercato.

Le startup scelte, per oltre 4 mesi, trarranno beneficio dal supporto del network di partner (tra cui Anubi Digital, Credem, Mintlayer, OGR Torino e Young Platform). I partner hanno sostenuto la call e la mentorship di dpixel.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn