Le prospettive dell’Enterprise Marketplace come modello di business

Secondo l'Index 2021 di Mirakl, la possibilità di accedere ad un'ampia rete di seller e godere di un maggiore assortimento e differenziazione dei prodotti, sono i valori aggiunti del marketplace che impattano direttamente sull'aumento del traffico sul sito e-commerce ufficiale e delle revenue [...]
  1. Home
  2. Ecommerce
  3. Le prospettive dell’Enterprise Marketplace come modello di business

A doppia crescita rispetto al tasso generale dei modelli di e-commerce tradizionali, oggi, il vero motore delle vendite online, è rappresentato dai marketplace. In un periodo caratterizzato da un’accelerazione senza precedenti della digital transformation, nel quarto trimestre del 2020, gli enterprise marketplace hanno registrato un incremento dell’81% su base annua. Un’impennata che dimostra ai retailer come queste piattaforme online stiano diventando vere e proprie destinazioni di shopping, con un volume crescente di clienti che navigano tra le offerte del marketplace e la selezione di prodotti retail.

Lo rivela l’Enterprise Marketplace Index 2021 di Mirakl, piattaforma SaaS che consente alle aziende B2B e B2C l’implementazione del proprio marketplace per vendere prodotti e servizi di terze parti attraverso una piattaforma scalabile, che fornisce ai retailer gli strumenti giusti per competere nell’odierna economia digital-first e comprendere al contempo le strategie marketplace necessarie ai propri bisogni.

L’Index analizza le metriche di riferimento registrate dai marketplace online dei principali retailer, quantificando l’impatto delle iniziative strategiche, operative e di merchandising che gli operatori stanno utilizzando per guidare la crescita e la redditività. I dati rappresentano oltre 60 marketplace di rivenditori globali, che generano miliardi di dollari in gross merchandising value (GMV – volume totale delle vendite sulle piattaforme) con oltre 50.000 seller e più di 60 milioni di prodotti.

“Il marketplace è un modello di business vincente che consente ai rivenditori di far crescere e differenziare il proprio portfolio prodotti rispondendo alla domanda e alle necessità dei consumatori. In questo modo i retailer non solo rafforzano la relazione con i clienti e li fidelizzano, ma possono acquisirne nuovi in categorie diverse” afferma Luca Cassina, Vice Presidente Customer Success per l’EMEA di Mirakl “I vantaggi del marketplace rispetto all’e-commerce tradizionale, possono portare a una crescita sostenuta del fatturato sul lungo periodo, cavalcando e oltrepassando il periodo di forte digitalizzazione portato dalla pandemia”.

Più seller e assortimento dei prodotti, i valori aggiunti. A giovarne, traffico e-commerce e revenue

Ma cosa si nasconde dietro la crescita dei marketplace? Più venditori, e venditori in crescita. I retailer marketplace hanno ampliato la propria rete di seller con una media del 46% nell’ultimo anno; allo stesso tempo il GMV (Gross Merchandise Value), o valore lordo della merce venduta, per venditore è aumentato del +24% facendo guadagnare ai retailer un contributo netto di quasi 15.000 dollari per venditore, con un vantaggio diretto alla bottom-line. Presi insieme, l’aumento dei venditori e la crescita GMV per venditore hanno prodotto una crescita GMV del mercato dell’81%.

WEBINAR, 12 MAGGIO
Cloud interoperability: innovazione, efficienza e risparmio a misura d'impresa
Cloud
Cloud storage

Inoltre, complice la pandemia da Covid-19, i bisogni dei consumatori sono diventati più urgenti nel 2020 e si sono focalizzati sulla ricerca di prodotti di prima necessità, come dispositivi di protezione personale, generi alimentari e articoli sportivi. In questo contesto, i retailer che potevano fare affidamento su un’offerta maggiore di articoli e soprattutto alla tempestiva disponibilità di magazzino, sono stati premiati. Secondo i dati dell’Index, gli operatori di marketplace hanno registrato un aumento medio del 32% relativo all’assortimento dei prodotti, beneficiando di un guadagno ancora maggiore dell’81% del GMV complessivo.

Ma non finisce qui, perché i marketplace generano un “effetto spinta” all’intero sito di e-commerce dei retailer, contribuendo a una maggiore selezione di prodotti e migliore qualità dei contenuti. Secondo l’Index, i rivenditori che fanno leva sul modello marketplace hanno registrato un aumento del 34% nel traffico organico del sito, beneficiando di una domanda aggiuntiva e di una maggiore visibilità senza ulteriori spese di marketing. La misura più chiara dell’impatto diretto dei marketplace è il contributo alle revenue.

Per maggiori informazioni sull’Enterprise Marketplace Index di Mirakl e scaricare il report completo.

 

Immagine fornita da Shutterstock.

FacebookTwitterLinkedIn