E-payment, l'Europa conquista i piani di Visa e Paypal - Pagamenti Digitali

E-payment, l’Europa conquista i piani di Visa e Paypal

Le due multinazionali estendono la partnership ai Paesi europei per accelerare l'utilizzo dei pagamenti digitali per lo shopping online, in-app e nei negozi fisici. Rupert Keeley, executive vicepresident e ceo di PayPal Europe: "Innoviamo la customer experience di milioni di consumatori e di aziende"

Visa e PayPal si preparano ad aggredire il mercato europeo, puntando sull’accelerazione dell’adozione di pagamenti sicuri ed efficaci quando si effettuano transazioni per lo shopping online, in-app e nei negozi fisici. L’annuncio dell’estensione all’Europea della partnership fra le due multinazionali californiane costituisce un nuovo pilastro della strategie congiunta dei due colossi dei pagamenti digitali. L’allargamento geografico della collaborazione coinvolgerà i consumatori e le imprese europee, avendo come effetto principale l’opportunità di utilizzare i fondi degli account Paypal per pagare qualsiasi spesa ovunque sia accettato il circuito Visa. La web company, scorporata dal gruppo Ebay nel 2014, sfrutterà la licenza bancaria europea ottenuta ormai 10 anni fa per unirsi al network di istituzioni finanziarie clienti di Visa.

 

Paypal con Visa per semplificare l’ecommerce

Allo stesso tempo le istituzioni finanziarie potranno offrire ai titolari di account Visa la possibilità di fare acquisti utilizzando Paypal ovunque sia accettato online, presentando così al consumatore una scelta più ampia. L’accettazione di PayPal sarà estesa anche alle imprese europee che accettano Visa in punti fisici, offrendo opportunità di crescita per Visa, PayPal e i loro clienti.

“L’accordo annunciato oggi renderà ancora più incisiva la collaborazione con Visa e con i suoi partner in tutti i nostri mercati europei – spiega Rupert Keeley, executive vicepresident e ceo di PayPal Europe -. Il nostro accordo di collaborazione ci permetterà di garantire una scelta più ampia a milioni di consumatori e di aziende attraverso una gamma più ampia di prodotti innovativi”. Che sia online, tramite app o nei negozi fisici, PayPal promette di offrire in tandem con Visa metodi semplici, sicuri e pratici di pagare e farsi pagare”.

Migliorare la customer experience digitale

Si tratta di un accordo che punta a semplificare la customer experience, sia offline sia online, e a garantire la sicurezza delle transazioni. E che naturalmente avrà effetti anche in Italia, che negli ultimi tempi ha visto il mercato dei digital payment popolarsi di nuovi player tra cui spiccano i colossi hi-tech. Tra questi rientra Apple, che nel nostro Paese ha lanciato il servizio Apple Pay a metà maggio offrendolo da subito ai titolari di carte Mastercard e Maestro emesse da boon, Carrefour Banca e Unicredit e dal 7 luglio ai clienti di Banca Mediolanum.

Oggi ha annunciato di essere entrata nel network di Cupertino anche American Express: “Apple Pay sta trasformando i pagamenti su mobile in modo semplice, sicuro e privato, ma anche veloce e conveniente – spiega una nota della compagnia Usa -. Grazie ad Apple i clienti American Express, titolari di carte personali, business e corporate in Italia, potranno pagare in tutti i negozi che accettano pagamenti contactless American Express, inoltre potranno effettuare transazioni via app e online negli store che accettano American Express e Apple Pay”. L’offerta di Apple Pay rappresenta per American Express un’ulteriore tappa nel suo percorso di trasformazione digitale, che ha lo scopo di migliorare l’esperienza d’acquisto dei propri clienti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi