Crescono i pagamenti contactless (+29%), ed è boom per i mobile (+80%)

Nel 2020, Nexi ha registrato un aumento del 140% dei pagamenti con smartphone in negozio, una crescita del 57% delle carte Nexi registrate su app di pagamento mobile e transazioni contactless con carte Nexi al 45% del totale [...]
  1. Home
  2. Carte
  3. Crescono i pagamenti contactless (+29%), ed è boom per i mobile (+80%)

Il Mobile Payment è un comparto che in Italia, secondo i dati diffusi stamane dall’Osservatorio Innovative Payments del Politecnico di Milano, è aumentato complessivamente dell’80% nel 2020 raggiungendo un valore vicino ai 3,5 miliardi di euro. L’84% di questo importo, pari a quasi 3 miliardi di euro, è stato generato dagli acquisti effettuati con app che prevedono la virtualizzazione della carta nello smartphone. Una conferma di come queste soluzioni stiano sempre più prendendo piede per gli acquisti in negozio tramite cellulare, anche a riprova della sensazione di una maggiore sicurezza vista la necessità di mantenere il distanziamento sociale in cassa.

Lo testimonia anche Nexi che nell’anno passato ha registrato un incremento del 140% dei pagamenti con smartphone in negozio e una crescita del 57% delle carte Nexi registrate su app di pagamento mobile, come Apple Pay, Samsung Pay o Google Pay. I pagamenti via smartphone tramite carte Nexi hanno registrato un incremento sostenuto durante il primo semestre del 2020 (+177%), con picchi di oltre +230% durante la prima fase della pandemia. Consistente anche l’aumento di utilizzo registrato da YAP, l’app di mobile payments di Nexi dedicata agli under 30: +185% i volumi complessivi in dicembre 2020 e +263% di speso nei negozi fisici.

La sempre maggiore preferenza degli Italiani per soluzioni contactless ha portato alla crescita complessiva di queste forme di pagamento che, sempre stando ai dati del Politecnico di Milano, corrisponde al 29% in termini di transato: le transazioni contactless effettuate con carte Nexi a fine 2020 rappresentano il 45% del totale transazioni, in aumento rispetto al 38% medio registrato prima dell’emergenza sanitaria. In crescita anche l’uso dello smartphone da parte degli esercenti per effettuare vendite a distanza, in particolare grazie a soluzioni come Pay By Link, il servizio di Nexi che consente di usare la posta elettronica, Whatsapp, SMS o i canali social per inviare ai propri clienti un link di pagamento, cliccando il quale si viene reindirizzati su un portale in cui è possibile inserire i dati per il pagamento.

 

WEBINAR
Sanità: Servizi digitali e piattaforme per un Sistema Sanitario Nazionale a misura di cittadino
CIO
Dematerializzazione

 

 

Immagine fornita da Shutterstock.

FacebookTwitterLinkedIn