FacebookTwitterLinkedIn

PSD2, la normativa spinge alla collaborazione

Gianluigi Torchiani

Gli interventi di carattere normativo hanno sempre un impatto estremamente forte per tutti quei settori che sono estremamente regolamentati, come quello finanziario. Lo si è visto in occasione della piena entrata in vigore del GDPR nel 2018 e se ne è avuta conferma nel 2019 con la piena attuazione della PSD2 (arrivata lo scorso 14 settembre). Nei mesi scorsi le aziende che hanno in qualche modo a che fare con il mondo dei pagamenti e dei servizi finanziari hanno annunciato l’introduzione di una serie di soluzioni rispondenti alla nuova normativa europea.

 

Al di là degli obiettivi di marketing e delle strategie commerciali perseguite da ciascuna azienda, un filo comune appare evidente: la spinta alla maggiore apertura e trasparenza del settore indotta dalla normativa, sta spingendo gli attori a unire le forze, avviando partnership tra soggetti di diversa natura. Quella che ormai sta diventando classica è quella tra i tradizionali operatori del mondo bancario e le Fintech, con l’intento di abilitare nuovi modelli  a beneficio del cliente finale. Oppure, quando non si tratta di alleanze vere e proprie, le novità hanno comunque a che fare con una maggiore apertura verso l’esterno, come  testimonia il successo delle Open Api.

 

Altro tema caldo è quello della sicurezza, derivante in particolare dall’introduzione della Strong Authentication: la sensazione è che, nonostante l’introduzione di alcune soluzioni, come quelle orientate a rendere flessibile lo standard 3DS, gli operatori siano ancora alla ricerca della giusta chiave capace di conciliare la protezione dalle frodi con un processo di pagamento lineare e non problematico. Quel che è certo è che il mondo del finance e del banking, sinora abbastanza monolitico e refrattario all’apertura, ha dovuto rapidamente abituarsi a un cambiamento di rotta, spesso sposando la collaborazione con le fintech, fino a non molto tempo fa viste come “fastidiosi” estranei.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi