L'Università di Catania apre con Nexi i propri POS al nodo dei pagamenti - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

L’Università di Catania apre con Nexi i propri POS al nodo dei pagamenti

L’Università degli Studi di Catania è diventato il primo ateneo italiano ad aprire i terminali POS fisici presenti presso i propri sportelli al Nodo dei Pagamenti (PagoPA), l’infrastruttura tecnologica pubblica sviluppata su standard definiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) per far crescere i pagamenti elettronici. Il vantaggio per l’Università catanese sarà quello di ampliare i canali e gli strumenti di pagamento accettati (carte Bancomat, POS e in futuro totem touch-screen), nonchè di disporre di una procedura di riconciliazione contabile semplificata e automatica per tutti i canali di pagamento aperti al Nodo. L’iniziativa rientra nell’ambito della digitalizzazione dei servizi dell’ateneo e segue l’apertura del Nodo dei pagamenti online, introdotta a inizio 2018 e che vede oggi oltre 150.000 transazioni effettuate.  La realizzazione di questa iniziativa è stata possibile grazie alla collaborazione di Creval, vincitore del bando di gara per i servizi di tesoreria dell’ateneo, e Nexi: in particolare al centro del progetto c’è stato Nexi Pos@PA, un servizio certificato da AgID che permette agli Enti Pubblici (già integrati al Nodo) di gestire gli incassi provenienti da transazioni effettuate tramite terminali POS.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi