Con Ingenico parte il servizio Pay-at-table con scontrino fiscale nei locali Old Wild West - Pagamenti Digitali

Con Ingenico parte il servizio Pay-at-table con scontrino fiscale nei locali Old Wild West

di Giuseppe Aliverti

Al ristorante, a quanti clienti non piacerebbe pagare al tavolo ricevendo immediatamente lo scontrino fiscale e poi uscire al volo, senza mettersi in fila alla cassa? Vero è che il conto e il pagamento al tavolo con terminali mobili Pos sono un’esperienza ormai corrente: ma resta poi comunque la necessità di attendere il cameriere per lo scontrino fiscale o di passare alla cassa.

Finora inedita in Italia, invece, era la soluzione “pago al tavolo”: si ottiene subito regolare scontrino fiscale, e si può pagare cashless (carte di credito, di debito, contactless, wallet, telefoni Nfc, anche nella nuova modalità Apple Pay).

Si sa che nella ristorazione commerciale l’innovazione di servizio è sempre molto apprezzata dalla clientela.

Perciò, in stretta collaborazione con Ingenico Italia, Cigierre-Compagnia Generale Ristorazione – azienda di Udine, protagonista nello sviluppo di catene di ristoranti tematici multietnici (in gestione diretta o in franchising) – ha ideato e messo a punto il primo servizio pay at table a livello nazionale.
Un progetto partito lo scorso aprile, dopo una fase-test, e in corso d’attuazione presso i ristoranti Old Wild West, la più grande catena di Burger & Steak House d’Italia con quasi 170 locali e tra le più innovative sul piano tecnologico fin dai non lontani esordi, nel 1995: Fidelity Card con offerte esclusive, connessione WiFi gratuita, disponibilità di app su tablet e l’accettazione dei pagamenti con i sistemi Person-to-Business (P2B).

Come funziona il Pay at Table di Ingenico per Old Wild West

La nuova soluzione pay at table, incentrata sui terminali fiscali Ecr-Pos Ingenico iWE280 e implementata nei sistemi di cassa da Gtn (partner tecnologico e informatico di Cigierre), è in grado appunto di offrire varie alternative al cliente in fase di pagamento. Una volta integrato all’infrastruttura tecnologica del sistema Cigierre, l’Ecr-Pos Ingenico è connesso al sistema palmare in uso dai camerieri del locale, che gestiscono le ordinazioni al tavolo. L’importo totale del conto viene comunicato al terminale Ingenico e il cliente può scegliere di pagare nel metodo a lui più comodo, proprio perché il terminale fiscale è in grado di accettare, in modo sicuro, tutti gli strumenti cashless disponibili sul mercato.

Ingenico iWE280 è un terminale portatile “all-in-one” che racchiude in sé le funzioni di più dispositivi: registratore di cassa con memoria fiscale e Pos bancario. Certificato dall’Agenzia delle Entrate come misuratore fiscale e dal Consorzio Bancomat per i pagamenti elettronici, il dispositivo possiede tutta la tecnologia e la sicurezza per gestire le diverse funzionalità secondo le regole in vigore.

Digital Payment: Pay at a Table

“L’idea di attivare la soluzione “Pay at Table” è partita giusto un anno fa  – spiega Marco Apollonio, a capo della Business Innovation Unit di Cigierre – e fa parte dei progetti pianificati per migliorare ulteriormente la fase di check out dei clienti, soprattutto nelle ore di punta, in una logica di semplificazione del servizio, grazie all’innovazione digitale. Con Ingenico e Gtn abbiamo messo a punto la soluzione più adeguata alle nostre esigenze, escludendo in prima battuta l’autoproduzione dello scontrino da parte del cliente, poco attinente ai nostri format e al nostro concetto di servizio. Nel pagamento al tavolo, non volevamo fermarci al regime non fiscale, come altri competitor, anche perché la normativa è in evoluzione. Perciò abbiamo voluto questo passaggio rimanendo in regime fiscale, tenendo conto anche della necessità di trovare una soluzione idonea sia per i locali gestiti direttamente dalla sede centrale sia per quelli in franchising. E per evitare che il personale ai tavoli si ritrovasse con tre dispositivi da gestire – palmare per gli ordini, Pos per il pagamento e stampante per lo scontrino – grazie a Ingenico abbiamo trovato una soluzione, già sperimentata anche fuori dall’Italia, con la possibilità di integrare un lettore barcode per la lettura delle carte fedeltà e i coupon per gestire adeguatamente anche la customer loyalty senza rischiare di penalizzare, paradossalmente, proprio i clienti più affezionati. Nel corso dell’estate abbiamo implementato l’integrazione tra Pos e scontrino fiscale con il sistema di casse e gestito tutto l’iter di comunicazione e registrazione anche sotto il profilo fiscale, finché tra autunno e inverno abbiamo potuto avviare la fase test in due locali pilota. Per lanciare il nuovo servizio e introdurlo nelle abitudini sia dei clienti che del personale, abbiamo organizzato anche un’operazione promozionale, con uno sconto ulteriore per i clienti che volessero sperimentare il pagamento diretto al tavolo. Ora la priorità è quella di dotare della soluzione pay at table tutta la rete di locali Old Wild West: ma nei prossimi mesi cominceremo a introdurla via via anche nei ristoranti giapponesi Shi’s, nelle pizzerie Pizzikotto e nelle birrerie Wiener Haus”.

Il rapporto con Cigierre

“Cigierre è un’azienda vocata all’innovazione gestionale, organizzativa e tecnica – sottolinea Marco Rizzoli, Country Manager di Ingenico Italia – Ci siamo incontrati subito su questo terreno, e siamo partiti dall’analisi delle loro esigenze ragionando su come integrare il sistema preesistente insieme a Gtn, il loro partner per le infrastrutture tecnologiche. Visto che si voleva aumentare il livello di servizio e ridurre all’essenziale i tempi di attesa in fase di check out con l’emissione diretta dello scontrino fiscale, abbiamo proposto di adottare Ingenico iWE280 proprio perché è all-in-one e ingloba le funzioni di più dispositivi: oltre che Pos bancario, è registratore di cassa con memoria fiscale certificato dall’Agenzia delle Entrate. Per cui, oltre a costituire la prima installazione in Italia dei nuovi Ecr-Pos Ingenico in una catena di ristorazione, si tratta anche della prima vera seamless solution per il pagamento al tavolo nel pieno rispetto della normativa fiscale. Una soluzione che può essere adottata anche in altri contesti coerenti con la mobilità”.

“È una soddisfazione vedere come l’integrazione dei sistemi informativi si traduca in un vantaggio competitivo per l’imprenditore e una customer experience soddisfacente per il cliente – commenta infine Paola Geretti, direttore generale di Gtn – Chi di noi non vorrebbe evitare la coda in cassa? Oggi si può”.