piattaforme

Mangopay supporta l’internazionalizzazione dei marketplace



Indirizzo copiato

La soluzione ha come obiettivo quello di portare maggiore trasparenza e controllo nelle operazioni transfrontaliere. Ecco come

Pubblicato il 15 nov 2023



Debutta Mangopay FX end-to-end

Debutta Mangopay FX end-to-end. Ecco come supporta l’espansione internazionale delle piattaforme e dei marketplace.

Mangopay lancia FX end-to-end

La nuova soluzione di Mangopay utilizza la tecnologia degli eWallet
per muovere denaro globale senza soluzione di continuità. Inoltre ha ottimizzato l’esperienza per i clienti.

Pensata per il supporto della crescita globale di piattaforme e marketplace, FX di Mangopay punta a ridefinire la modalità in cui le piattaforme di ogni tipo si occupano di conversioni di valuta. L’obiettivo è quello di portare maggiore trasparenza e controllo nelle operazioni transfrontaliere. La soluzione permette ai marketplace lo sblocco di nuovi flussi di entrate, creando esperienze
di pagamento locali per i loro utenti e aumentando il controllo delle loro operazioni di tesoreria.

Al centro la strategia transfrontaliera

Mangopay è stata riconosciuta da FXC Intelligence come “una delle più promettenti società di pagamenti transfrontalieri”.

La sua infrastruttura di pagamenti modulari e flessibili consente la scalabilità ad oltre 2.500 piattaforme su scala globale, fra cui brand come Wallapop, Vinted,
Chrono24, La Redoute e Rakuten.

La strategia transfrontaliera versatile e modulare sfrutta Spot FX, che permette alle piattaforme l’accesso ai tassi di cambio in real-time per una conversione immediata. Invece Guaranteed FX blocca per breve tempo i tassi al fine di mitigare il rischio di fluttuazioni valutarie.

L’FX Spot o Guaranteed, insieme, permettono alle piattaforme di ottimizzare le esperienze di acquisto locali, contribuendo ad abbassare il tasso d’abbandono degli utenti al checkout, a conquistare il controllo della tesoreria e della gestione della liquidità. Oltre a permettere ad acquirenti e venditori la raccolta e la conversione dei fondi in più valute.

Le piattaforme possono adottare Mangopay FX in ogni fase del flusso di pagamento, senza limitarsi a convertire le valute nel corso del pay-in o il payout.

Il 77% dei CFO intervistati nell’area EMEA ha affermato che, nell’arco dell’ultimo biennio, un rischio FX evitabile ha causato alla propria azienda la riduzione degli utili. Lo riporta un sondaggio condotto su 200 direttori finanziari (CFO) e circa 300 tesorieri.

Nei prossimi mesi, infine, Mangopay potenzierà la sua rete di pagamenti per semplificare pagamenti globali più veloci e convenienti in oltre 60 valute, con regolamento locale in oltre 20 valute.

“Le piattaforme e i marketplace con cui lavoriamo ci dicono sempre che è importante prendere il controllo dei loro movimenti di denaro transfrontalieri, in modo da poter creare esperienze piacevoli per gli utenti, ottimizzare le operazioni e guidare la crescita del business. La nostra soluzione FX elimina completamente l’attrito associato alle conversioni di valuta tradizionali, fornendo la flessibilità necessaria per gestire facilmente i flussi di pagamento transfrontalieri. Per le piattaforme con cui lavoriamo e per i

loro clienti, la soluzione FX semplifica i movimenti di denaro all’interno del loro ecosistema, dal pay-in al payout”, commenta Kirk Donohoe, Chief Product Officer di Mangopay.

Articoli correlati

Articolo 1 di 3