La Reserve Bank of New Zealand si affida a SIA

Sono realizzati da SIA i nuovi sistemi di regolamento in tempo reale dei pagamenti di importo rilevante e delle transazioni in titoli della banca centrale della Nuova Zelanda [...]
  1. Home
  2. News
  3. La Reserve Bank of New Zealand si affida a SIA

La banca centrale della Nuova Zelanda (la Reserve Bank of New Zealand – RBNZ) ha scelto SIA per realizzare i suoi nuovi sistemi di regolamento in tempo reale dei pagamenti di importo rilevante e delle transazioni in titoli. Sistemi che vanno a sostituire le due precedenti piattaforme utilizzate: Exchange Settlement Account System (ESAS) e Central Securities Depository System (NZClear).

Oggi alle infrastrutture della RBNZ si collegano 57 organizzazioni, tra cui banche, depositari e broker, per complessivi 600 utenti tra Nuova Zelanda, Australia e Asia. In seguito all’introduzione dei nuovi sistemi, tutte queste istituzioni finanziarie potranno d’ora in poi gestire il flusso quotidiano di transazioni con la Reserve Bank of New Zealand sicure di appoggiarsi a un’infrastruttura moderna e all’avanguardia. Questi nuovi sistemi si basano sulle innovative applicazioni Real Time Gross Settlement (RTGS) e Central Securities Depository (CSD), realizzate da SIA e già utilizzate da diverse istituzioni centrali in Europa, Africa, Medio Oriente e Nord America.

“Si tratta di una trasformazione significativa. Ogni giorno regoliamo transazioni per un valore superiore a 30 miliardi di dollari, ci siamo quindi concentrati per effettuare questo cambiamento nel modo più corretto possibile e quando l’infrastruttura era effettivamente pronta. Questo passaggio è il risultato di mesi di rigorosi test in cui abbiamo apprezzato la stretta collaborazione con i principali attori del sistema” afferma Mike Wolyncewicz, Vice Governatore e Chief Financial Officer della Reserve Bank of New Zealand.

WHITEPAPER
Finanza sostenibile: gli investimenti e il ruolo delle banche
Finanza/Assicurazioni
Sviluppo Sostenibile

“Il positivo avvio di questo importante progetto con la Reserve Bank of New Zealand costituisce un importante passo avanti nel nostro posizionamento internazionale e rappresenta, al tempo stesso, una prima pietra miliare nella realizzazione e fornitura di infrastrutture tecnologiche di pagamento e di mercato nell’area asiatico pacifica” commenta Nicola Cordone, AD di SIA.

 

FacebookTwitterLinkedIn