Marketing

Il bonifico istantaneo non decolla: la Banca di Francia lancia campagna di marketing

L'iniziativa vuole promuovere la possibilità di inviare denaro da un conto corrente all’altro in un tempo fra i 5 e i 10 secondi. Tuttavia si può fare di più per migliorarne la diffusione, ecco come [...]
Debutta Data Gardant: il laboratorio per il credit management
  1. Home
  2. News
  3. Il bonifico istantaneo non decolla: la Banca di Francia lancia campagna di marketing

Il bonifico istantaneo consente di trasferire il denaro in un lampo, un lasso di tempo inferiore a dieci secondi, rispetto alle 24-72 ore che servono per inviare un bonifico tradizionale.

Ma ciò nonostante, ancora non decolla. Ecco perché la Banca di Francia lo promuove con una campagna marketing.

Come far decollare il bonifico istantaneo

Il bonifico istantaneo è un servizio, introdotto nel novembre 2017 da EBA Clearing sas, che consente di trasferire denaro da un conto corrente all’altro in un intervallo di tempo compreso fra cinque e dieci secondi: 24 ore su 24, sette giorni su sette, offrendo al beneficiario la disponibilità immediata del denaro inviato.

Tuttavia, dopo quattro anni fa, questo strumento ancora arranca. Scarsamente conosciuto e forse troppo caro, il servizio stenta a decollare.

Infatti il costo del bonifico istantaneo oscilla tra 50 centesimi e 1 euro: è la cifra che le banche richiedono per poter inviare il denaro in pochi secondi.

Ma qualcosa sta cambiando. A inizio aprile la Banca postale, controllata delle Poste francesi, ha deciso di rendere gratuiti i bonifici istantanei.

WHITEPAPER
Quali step seguire per una strategia vincente di marketing nel Metaverso?
Intelligenza Artificiale
Marketing

La Banca postale ha agito sulla scia di un’analoga decisione da parte del Crédit mutuel Arkéa, e la sua controllata su Internet Fortuneo, e Boursorama, banca digitale via app.

Ora interviene la Banca di Francia con il lancio di una campagna di comunicazione per promuovere il servizio.

A cosa serve

In Europa il bonifico istantaneo rappresenta il 10% di tutti i bonifici eseguiti, ma in Francia si ferma al 3%.

Il bonifico istantaneo può sostituire gli assegni, ma in futuro potrebbe anche sostituire la carta di credito, perché gode del vantaggio di essere meno esposto al rischio di frodi, molto più difficili da effettuare.

Infine, questo servizio ha molteplici potenzialità. Potrebbe semplificare il pagamento di compravendite fra privati, infine accelerare i pagamenti fra artigiani e piccole aziende e fornitori.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn