News

Agroalimentare online: cresce l’attenzione verso il Bnpl

Lo riporta una ricerca di BigCommerce sulle tendenze nel mercato food & beverage. I pagamenti a rate, finora popolari in altri mercati, si diffondono anche in nuovi ambiti

Pubblicato il 04 Apr 2023

'eCommerce food beverage

Nell’eCommerce del food, una quota in crescita di merchant dell’agroalimentare online stima un impatto significativo del Bnpl (Buy Now Pay Later).

Lo riporta una ricerca di BigCommerce che ha condotto un’indagine sulle tendenze nel mercato food & beverage. I pagamenti a rate, finora popolari in altri mercati, si diffondono anche in nuovi ambiti.

Nell’eCommerce del food il Bnpl cresce

Il mercato globale dell’eCommerce food & beverage raggiungerà i 140,42 miliardi di dollari entro il 2027. Anche in Italia il valore degli acquisti nel settore dell’eCommerce B2C food & grocery nel nostro Paese è passato da 0,8 miliardi di euro nel 2017 a quota 4,8 miliardi di euro nel 2022.

Le opportunità offerte da una presenza omnicanale ricoprono un’importanza crescente. Il 14% dei food merchant stima di ampliare la propria presenza digitale su nuovi canali. Invece l’11,5% prevede che la vendita sui marketplace avrà maggior impatto nel 2023.

Secondo BigCommerce, uno dei principali obiettivi strategici dei food merchant nel 2023 consisterà nell’aumento della visibilità del proprio brand. Il 25% degli intervistati ha espresso interesse per questa opzione. A ruota seguono la user experience (21%), la necessità di semplificare l’esperienza d’acquisto. Semplificare l’esperienza d’acquisto è uno dei principali obiettivi strategici nel 2023. Infatti oggi il 17% degli acquirenti tende ad abbandonare il carrello a causa di un checkout troppo lungo o farraginoso.

In crescita è dunque la tendenza di offrire pagamenti alternativi. Infatti, nell’eCommerce l’8% dei food merchant ritiene che il Bnpl sarà il pagamento alternativo a maggior impatto nel 2023.

“Per migliorare la user experience è essenziale concentrarsi sulla personalizzazione”, ha commentato Irene Rossetto, Country Director di BigCommerce in Italia: “Disponendo di un gran numero di dati dei clienti nei propri sistemi di analisi e back-office, si ha l’enorme opportunità di migliorare la user experience design e investire in strumenti di personalizzazione. Se dall’analisi dei dati emergerà la presenza di molti clienti fidelizzati, sarà utile investire in un sistema di abbonamento, nel caso di troppi carrelli abbondati si potrà valutare il checkout in un solo clic, in caso di molteplici richieste di assistenza, bisognerà vagliare la possibilità di utilizzare chatbot, assistenti virtuali o tecnologie di intelligenza artificiale”.

Il report di BigCommerce

Secondo l’indagine, nel 2022 i food merchant di BigCommerce in tutto il mondo hanno messo a segno un incremento del +13% del volume lordo di merci (GMV) rispetto al 2021. Analogamente, il numero totale degli ordini ha registrato un aumento dell’8,1% anno su anno ed il valore medio degli ordini (AOV) è salito del 4,8% su base annua.

Il 53% dei food merchant sfrutta un CRM, il 47% un sistema di gestione degli ordini (OMS) e il 35% un sistema di gestione dell’inventario (IMS). Il 46% degli intervistati da BigCommerce usa un’architettura headless e componibile.

Il 18% degli intervistati vuole iniziare a dedicarsi alla vendita B2B. In linea con i dati di crescita evidenziati dal settore. Infatti il mercato globale dell’eCommerce B2B food & beverage dovrebbe raggiungere i 797,3 miliardi di dollari entro il 2030.

“Non è più sufficiente disporre di un sito di eCommerce per attirare nuovi acquirenti e fidelizzare i clienti esistenti”, conclude Irene Rossetto, “la necessità odierna è quella di unificare l’esperienza del brand. Con l’ascesa dell’omnichannel e del composable commerce, c’è bisogno di affidarsi a sistemi agili in grado di offrire una presenza online studiata ad hoc, che comprenda il proprio sito di ecommerce B2B e/o B2C, i profili dei social media, i marketplace online e non solo”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3