In Polonia l'ATM è a richiesta (e a quattro ruote) - Pagamenti Digitali

In Polonia l’ATM è a richiesta (e a quattro ruote)

redazione

Se il cliente non può andare all’ATM, l’ATM va dal cliente.

Sarà pure una trovata di marketing, però ha perfettamente senso. Soprattutto se si pensa a quanto tempo si potrebbe risparmiare ad avere una postazione ATM che – letteralmente – ci segue passo passo quando abbiamo bisogno di prelevare o di versare in banca il contante. Il colpo di genio è venuto a Idea Bank, gruppo finanziario polacco, che ha messo a disposizione dei propri correntisti di Varsavia un veicolo elettrico (una BMW i3) dotato di cassaforte e prenotabile con l’apposita app IdeaBank Money Collection. In pratica gli utenti (il servizio è per ora riservato ai titolari di piccole e medie imprese e solo per il deposito contanti) chiamano il Bancomat ambulante attraverso il proprio smartphone (che visualizza in tempo reale la posizione della vettura) prenotando luogo e ora dell’appuntamento. L’automobile li raggiunge e raccoglie il denaro. Il meccanismo non è dissimile da quello con cui si chiama un taxi, e infatti il progetto è stato sviluppato in collaborazione con la startup locale iTaxi, che ha realizzato un software compatibile con Android e iOs.

In Polonia, dove il cash ha ancora un certo peso, un servizio del genere può aiutare gli imprenditori a familiarizzare con i nuovi strumenti tecnologici risolvendo allo stesso tempo problemi attuali e di ordine pratico: un’indagine condotta dalla stessa Idea Bank rivela infatti che un imprenditore polacco su tre utilizza esclusivamente i contanti per i propri affari, mentre il restante 66% paga comunque sia in contanti, sia in moneta elettronica. L’80% del campione intervistato sostiene in ogni caso di effettuare versamenti di denaro in banca personalmente, e soprattutto nelle ore serali. Così, Idea Bank prova a far risparmiare tempo ai propri clienti sottoponendoli anche a un vero e proprio programma di education.

Come detto, per il momento il servizio permette solo di versare contanti, ma a breve dovrebbe essere possibile anche prelevare. In funzione del successo che riscuoterà l’operazione, saranno introdotti nuovi veicoli e l’iniziativa verrà estesa ad altre città della Polonia.