FacebookTwitterLinkedIn

Da Starbucks si paga con il Microsoft Band

Piero Todorovich

Il bracciale intelligente di MicrosoftLa nota catena di ristorazione americana ha annunciato l’abilitazione dei pagamenti presso i propri negozi attraverso i nuovi bracciali intelligenti Microsoft Band di cui è da poco iniziata la diffusione. Per usare il servizio, i clienti dovranno collegare il loro bracciale con le Card Starbucks e quindi presentare il barcode visualizzato sul loro bracciale alla cassa del negozio dove hanno effettuato gli acquisti.

Introdotto per il momento solo negli USA dalla fine di ottobre al prezzo di 199 dollari, il Microsoft Band è pensato per applicazioni nel campo del fitness, grazie a sensori per il monitoraggio del battito cardiaco e altri parametri utili a identificare lo stato di salute. Per abilitare il bracciale alle funzioni di pagamento, i proprietari devono attivare sul proprio smartphone l’applicazione di gestione cloud Microsoft Health, aggiungere i 16 numeri che compaiono sulla card di Starbucks e quindi abilitare la sincronizzazione con il braccialetto.

In questo modo, il braccialetto risulterà “allineato” con lo smartphone attraverso il collegamento wireless Bluetooth e potrà essere utilizzato al posto della card per i pagamenti.

L’utilizzo si affianca con una iniziativa promozionale che riconosce a chi ordina il braccialetto intelligente attraverso il Microsoft Store un credito di 5$ su Starbucks Card.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi