CheBanca! premia le startup e lancia WoW Wallet - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

CheBanca! premia le startup e lancia WoW Wallet

Ivano Asaro

Si chiamano Cryptodeer, Wolf of Trading, Modefinance – s-peek, Crenway – Borsadelcredito.it e sono le 4 startup vincitrici del CheBanca! GrandPrix, la competizione organizzata da CheBanca!, Politecnico di Milano e StartupItalia, partita lo scorso febbraio per scoprire le idee più innovative in ambito Fin-tech e giunta l’1 ottobre alla sua fase finale.

Quattro startup diverse fra loro per idee e contenuti e nate da aspiranti imprenditori differenti per età, competenze ed esperienze. Si parte dai giovanissimi Lorenzo Gavazzeni e Matteo Assinnata (classe 1992 e 1994) che hanno fondato Cryptodeer, uno dei primi sistemi che prova concretamente a sfidare i Bitcoin. I Tetra, le criptomonete alla base del sistema di Cryptodeer, sono già stati tutti generati e non soffrono della volatilità del valore, considerato uno dei punti più deboli degli “avversari” Bitcoin. Si prosegue con Davide La Spina, che ha dato vita a Wolf of Trading, un portale per trader e istituzioni che permette di avere informazioni e avvisa l’utente, anche in mobilità e con un’intuitiva veste grafica, sull’andamento dei propri investimenti. Premiati anche Matteo Ciprian e Valentino Pediroda, fondatori di S-peek, spin-off dell’Università di Trieste. La loro App offre un database con il rating di 20 milioni di aziende in 43 Paesi. Basta inserire il nome di una società per conoscere le sue caratteristiche economico-finanziarie. Nelle versioni a pagamento, S-peek fornisce anche i dati di bilancio, e indica se un’azienda fa utili o quali sono i suoi debiti.

Infine, premiati Alessandro Andreozzi e Ivan Pellegrini per Borsadelcredito.it, punto di incontro online di banche e imprenditori che cercano un finanziamento per i loro progetti. L’imprenditore inserisce le sue esigenze sul portale, oltre ai dati dell’azienda, e Borsadelcredito.it valuta l’azienda con procedure automatiche e mette in contatto diretto le due parti. Sono ormai oltre 500 le imprese che ogni mese contattano la startup.

«Alla nostra call hanno risposto circa 70 startup, tantissime se consideriamo che in Italia il mercato delle startup Fin-tech è composto da circa 150 realtà (fonte Polihub) – commenta Roberto Ferrari, Direttore Generale di CheBanca! – abbiamo impiegato 3 mesi ad analizzarle tutte e scegliere le 14 finaliste che hanno partecipato prima al bootcamp e poi alla finale di oggi. Il nostro obiettivo è duplice: trovare progetti concreti capaci di essere integrati all’interno della nostra banca e lasciarci contaminare da nuove idee, visioni, progetti. Il DNA di CheBanca! è quello della startup e non lo vogliamo perdere. Avere intorno a noi professionisti che ci stimolano sempre a guardare avanti e immaginare il futuro è la chiave per evolvere ed avere successo».

E non a caso CheBanca! ha lanciato proprio in questi giorni il suo Mobile Wallet. Giocando ancora una volta sul nome ad effetto, lo hanno chiamato WoW (Wallet of Wallets). Già, Wallet of Wallets: l’App è infatti utilizzabile anche per chi non è ancora cliente CheBanca! perchè può integrare anche il wallet di PayPal. Con WoW al momento è possibile pagare bollettini bianchi e premarcati, trasferire denaro in tempo reale con la funzione SendMoney powered by PayPal, effettuare ricariche telefoniche, pagare bollette Telecom, confermare con lo smartphone il pagamento di un acquisto eseguito sul circuito MasterPass.

Il futuro dei soldi passa anche da qui.

 

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi