Apple, nuova mossa di avvicinamento ai pagamenti

  1. Home
  2. Mobile App
  3. Apple, nuova mossa di avvicinamento ai pagamenti

Importante novità presentata da Apple, che potrebbe avere implicazioni anche sul mondo dei Mobile Payment. Nel corso della World Wide Developer Conference 2014 di San Francisco, il Senior Vice President di Apple Craig Federighi ha infatti annunciato con iOS 8 l’apertura del sensore di impronte digitali Touch ID agli sviluppatori di terze parti. Significa mettere a disposizione del mondo esterno, tra le altre migliaia di API, anche quelle che permettono l’accesso alla tecnologia per la lettura dell’impronta digitale.

Ciò consentirà quindi di poter sfruttare la lettura dell’impronta degli utenti per autenticarli durante l’utilizzo delle applicazioni, proteggere l’accesso all’account e i loro dati sensibili e sbloccare qualsiasi elemento protetto all’interno dello smartphone.

Precedentemente il sensore Touch ID era accessibile solo ad Apple e le funzionalità si limitavano allo sblocco dell’iPhone 5s e all’autorizzazione agli acquisti tramite iTunes e App Store. Il rilascio della nuova funzionalità per gli sviluppatori permetterà di poter sostituire PIN e password con l’impronta digitale, potenzialmente anche nelle applicazioni di pagamento.

LIVE STREAMING 4 giugno
Emergenza e attività in difficoltà? Affronta le nuove sfide con l'Intelligenza artificiale
Intelligenza Artificiale
Realtà virtuale

Dopo i diversi rumors che vorrebbero Apple decisa finalmente ad equipaggiare l’iPhone 6 con l’antenna NFC – tutti da verificare e da prendere sempre con le dovute precauzioni quando è coinvolta l’azienda di Cupertino -, l’apertura di Touch ID agli sviluppatori è sicuramente una novità interessante che potrebbe rendere l’esperienza d’acquisto per l’utente ancora più smart e appeal, due aggettivi da sempre cari ad Apple. 

 

 

FacebookTwitterLinkedIn