A Milano i poster intelligenti per fare la spesa - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

A Milano i poster intelligenti per fare la spesa

Dalla partnership tra Vodafone Italia e Eataly Net nasce SmartPoster, la prima soluzione che permette di fare la spesa con lo smartphone, scegliendo i prodotti da un “poster intelligente” dotato di tecnologia NFC (Near Field Communication) e QR Code.

Il servizio funziona in modo semplice e immediato. I clienti inquadrano con lo smartphone l’articolo – il cui riconoscimento può avvenire tramite tecnologia NFC, l’identificazione delle immagini tramite fotocamera, oppure il QR Code –, riempiono il carrello virtuale con gli articoli che si desidera acquistare, e infine previa conferma dell’ordine procedono con il pagamento online con la carta di credito. I prodotti acquistati saranno recapitati direttamente a casa o, se si preferisce, in ufficio.

La fase di sperimentazione è partita presso il Vodafone Village, il quartier generale di Vodafone in Italia, dove a disposizione di circa 2.500 dipendenti è stata messa una vasta gamma di prodotti Eataly da poter scegliere attraverso 6 SmartPoster, distribuiti all’interno dell’edificio.

In futuro si prevede che questa soluzione sarà fruibile da clienti privati e di altre aziende, anche al di fuori degli uffici, con l’obiettivo di arricchire e facilitare l’esperienza di acquisto in mobilità dei servizi Vodafone e dei prodotti Eataly. Anche per questo i “poster intelligenti” sono stati studiati per avere dimensioni variabili, essere applicati su molteplici superfici e in ambiti diversi, tutti a portata di smartphone.

Sono ormai oltre il 50% gli italiani in possesso di un telefono di ultima generazione e il 25% di loro lo ha utilizzato almeno una volta nell’ultimo anno per effettuare acquisti di prodotti e servizi. Lo smartphone diviene sempre piu’ uno strumento legato all’esperienza di acquisto: il 71% degli italiani lo usa all’interno dei negozi, chi per confrontare i prezzi (42%), chi per segnalare un acquisto ai famigliari (30%). Un mercato, quello dei pagamenti digitali in mobilità, che nel 2013 ha raggiunto il valore di 1,1 miliardi di euro e che si prevede crescerà esponenzialmente nei prossimi anni, fino a raggiungere 8,3 miliardi nel 2016. (fonte: Osservatori Politecnico di Milano).

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi