Intesa Sanpaolo e Mastercard, un’alleanza per il banking online

  1. Home
  2. Ecommerce
  3. Intesa Sanpaolo e Mastercard, un’alleanza per il banking online

Alessandro Longo

Stefano Barrese, responsabile Direzione Marketing e Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione, Intesa SanpaoloIntesa Sanpaolo vuole guidare l’innovazione nei pagamenti digitali: «per riappropriarci di uno spazio dove finora le banche sono state assenti. Che è stato lasciato alle aziende del commercio e della tecnologia, come Amazon».

C’è la consapevolezza di un’urgenza; di un appuntamento a cui non si può più tardare, nell’annuncio di Intesa Sanpaolo, attraverso le parole di Stefano Barrese, responsabile Direzione Marketing  e Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione della banca. La chiave per riuscire nella sfida è il mix di due ingredienti: «non solo investire sulla tecnologia, ma anche sfruttare le prerogative di una banca tradizionale: il forte rapporto di fiducia istaurato con i nostri 12 milioni di clienti», dice Barrese.  

Intesa Sanpaolo farà leva su un accordo ad ampio raggio, che ha stretto a luglio con Mastercard. È una collaborazione per sviluppare progetti di banking innovativi, in ambito e-commerce, «un settore a forte crescita, che dobbiamo cavalcare». Il primo risultato sarà la collaborazione per il sistema di pagamento MasterPass, lanciato ad aprile, a partire da ottobre: l’utente inserisce nel servizio i dati anagrafici, carte di pagamento e indirizzi di spedizione e poi non dovrà più digitarli al momento dell’acquisto. Gli basterà cliccare il pulsante “Acquista con MasterPass”, inserire la password e il pagamento sarà concluso. Un po’ come già avviene su Amazon, appunto. Con la differenza, però, ovviamente, che “Acquista con MasterPass” sarà presente su vari siti e non su uno soltanto.

Sempre a luglio, è nato il Centro per l’Innovazione di Intesa Sanpaolo. “Il Centro affiancherà l’attività di ricerca e analisi delle soluzioni innovative presenti sul mercato nazionale e internazionale, anche coordinando progetti di ricerca attraverso specifici accordi con Università e Centri di ricerca”, spiegano dall’azienda.

 

Barrese, state mettendo in pista molte novità. Quali innovazioni ci possiamo aspettare da questi movimenti? Dove state andando?

WEBINAR
Finance e IT: come ottimizzare le risorse economiche nella ripartenza
Amministrazione/Finanza/Controllo
Finanza/Assicurazioni

Per cominciare, saremo la prima banca in Italia a offrire Masterpass. Uno strumento che permetterà di fare un salto di qualità sulla sicurezza e sulla facilità dei pagamenti elettronici. I clienti percepiscono ancora come poco sicuro il pagamento online; Masterpass fuga questi timori. Ha inoltre il vantaggio di essere molto immediato.

 

In generale questo servizio cosa rivela sulle direzioni che state prendendo, per i pagamenti digitali del futuro?

Che si va verso una molteplicità di modi per pagare. Tutti sicuri, immediati e semplici. E che ci sarà sempre la possibilità di appoggiarci a una banca tradizionale, per questa evoluzione. Senza bisogno di utilizzare un nuovo soggetto. La banca è ancora vista come un partner sicuro, infatti, a cui gli utenti possono affidarsi: puntiamo su questo valore, oltre che sulla tecnologia, per innovare sui pagamenti digitali.

 

Quali altri servizi possono nascere da questa idea?

Ci saranno ulteriori esempi di convergenza- sempre maggiore- tra la banca classica e gli strumenti innovativi. Una prossima evoluzione possibile è verso il couponing. Cioè la possibilità di fare acquisti online con cui poi accumulare sconti per acquisti successivi.

 

E che cosa c’è di innovativo?

Dal punto di vista bancario non lo fa nessuno, ancora. Finora queste innovazioni sono rimaste lontane dal mondo finanziario tradizionale e legate invece all’ambito del commercio. Magari questo tipo di couponing vi è familiare perché lo vedete su Amazon…. ma la novità è che ora lo portiamo sulla piattaforma Mastercard. La banca si riappropria di uno spazio da cui è stato finora assente, facendo leva su un rapporto fiduciario consolidato con i clienti.

 

Lo scopo finale?

FORUM PA 6- 11 luglio
Innovazione e trasformazione digitale per la resilienza. Scopri il nuovo FORUM PA digitale
CIO
Dematerializzazione

Essere presenti, con la leva dell’innovazione, nel settore e-commerce che continua a crescere in modo importante. 

FacebookTwitterLinkedIn