Con TAPP di Minsait, i contanti si prelevano da remoto e via app

Con un prelievo che avviene totalmente tramite applicazione mobile, la soluzione di Minsait riduce il rischio di contagio di malattie infettive come il Coronavirus, aumenta gli standard di sicurezza nelle operazioni quotidiane con le banche, riduce il consumo di energia elettrica di oltre il 50% e della frequenza di manutenzione degli sportelli di circa il 60%, con costo totale di gestione inferiore fino al 50% rispetto ad un bancomat tradizionale [...]
  1. Home
  2. Digital banking
  3. Mobile banking
  4. Con TAPP di Minsait, i contanti si prelevano da remoto e via app

Per ottemperare alle esigenze sanitarie dettate dal Covid-19, arriva TAPP: una soluzione sviluppata da Minsait, società di Indra, che unisce il mobile banking e i canali self-service rendendo possibile il prelievo di denaro contante senza la necessità di un contatto fisico con il bancomat.

L’intero processo si svolge attraverso l’applicazione mobile: una volta registrato l’importo da prelevare e selezionato il TAPP più vicino, l’utente deve recarsi nel punto scelto e avvicinare allo sportello automatico il codice QR o NFC ricevuto sul cellulare per prelevare i “cash”. La conferma della transazione e la relativa ricevuta vengono inviate anche sul cellulare.

Altre operazioni che possono essere effettuate tramite TAPP sono l’acquisto di valuta estera e tutte quelle relative all’esecuzione di operazioni precedentemente autorizzate, come il pagamento di pensioni e sussidi, borse di studio, micro-crediti o bonifici.

Più sicurezza sanitaria e informatica, ma anche efficienza energetica e manutentiva

La soluzione di Minsait permette di ridurre il rischio di contagio di malattie infettive come il Coronavirus e di aumentare gli standard di sicurezza nelle operazioni quotidiane con le banche. Non vi sono elementi hardware vulnerabili ad attacchi come il lettore di schede o il Pinpad quindi il rischio di un furto per appropriazione indebita di password si riduce.

Un altro vantaggio è rappresentato dall’efficienza energetica: infatti, gli elementi con il più alto consumo di energia e il più alto tasso di malfunzionamenti (lettori, stampante e display) non sono presenti. Ciò non solo consente di ridurre il consumo di energia elettrica di oltre il 50%, ma anche della frequenza di manutenzione degli sportelli di circa il 60% .

“TAPP garantisce un’esperienza di prelievo di contante sicura, veloce, semplice ed economica, con un costo totale di gestione inferiore fino al 50% rispetto ad un bancomat tradizionale. La soluzione risponde a una delle principali tendenze in ambito ATM (Automated Teller Machine), ovvero l’integrazione degli smartphone nei prelievi di contante, fornendo al contempo una soluzione innovativa che soddisfa la domanda della maggior parte dei clienti digitali” ha spiegato Davide Celli, responsabile del mercato Banca & Assicurazioni di Minsait In Italia.

FacebookTwitterLinkedIn