E-retail in costante aumento, ma l’Italia resta una promessa

  1. Home
  2. Retail
  3. E-retail in costante aumento, ma l’Italia resta una promessa

In un report dal titolo ‘Global Perspective on Retail: Online Retailing’, Cushman & Wakefield fornisce un’interessante fotografia dello stato dell’e-commerce nel mercato del commercio al dettaglio, e di come le imprese del settore stanno gestendo l’integrazione del canale online con i negozi fisici. Dall’analisi, il Regno Unito emerge come il mercato di online retailing più avanzato, seguito da USA, Germania, Francia, Paesi Bassi e Sud Corea.

Quanto all’Italia, il report conferma l’immagine di un Paese dalle grandi possibilità, ma che non riesce in gran parte a concretizzarle: al 10° posto mondiale come dimensioni potenziali del mercato, l’Italia precipita al 28° come capacità infrastrutturale di supportare l’online retail. Altra contraddizione tra la spesa italiana in online retail reale del 2012 (12° posto mondiale con 5.725 milioni di dollari), e quella pro-capite (27° posto). L’Italia risulta debole su tutti i fattori abilitanti, tranne il numero di abbonamenti telefonici pro-capite (4° posizione mondiale): siamo oltre il ventesimo posto per networking readiness, numero di abbonamenti internet, performance logistiche, infrastrutture energetiche, numero di carte di credito, cybersicurezza.

WHITEPAPER
Come cambia il Retail tra ecommerce, piccoli rivenditori e la spinta al cashless
Acquisti/Procurement
Fashion

Se l’Italia riuscisse a risalire la china, potrebbe capitalizzare un mercato di online retail che vale il 4% del retail totale, ma cresce sensibilmente di più (18%). Lo scenario, spiega il report, vede l’affermarsi di un commercio al dettaglio multicanale in cui le imprese di maggior successo riescono a combinare un’attività online che permette di personalizzare al meglio prodotti, servizi e offerte al cliente, con una rete di negozi insostituibile nel permettere l’accesso fisico al prodotto e una ‘customer experience’ sempre più coinvolgente.

FacebookTwitterLinkedIn