Fatturazione elettronica, le fatture sfioreranno quota 1,5 miliardi - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

Fatturazione elettronica, le fatture sfioreranno quota 1,5 miliardi

Mancano ormai circa 70 giorni all’entrata in vigore all’obbligo sulla fatturazione elettronica tra privati, previsto per il primo gennaio 2019. L’obbligo, previsto dalla Legge di bilancio 2018, dovrà garantire al bilancio dello stato fino a 2,4 miliardi di euro di maggiori entrate, secondo Confartigianato si scontra con un contesto in cui la complessità burocratiche sono un problema per l’84% degli imprenditori italiani, oltre venti punti sopra il 60% della media UE. In Italia, però, già da alcuni anni esiste un obbligo di fatturazione verso la PA che ha senza dubbio mosso il mercato: lo evidenzia una recente ricerca della stessa Confartigianato, secondo cui il volume di fatture emesse in formato elettronico verso la PA è attualmente di circa 30 milioni.

 

Questo numero andrebbe moltiplicato per cinquanta volte considerando le transazioni tra imprese, dunque si dovrebbe teoricamente arrivare a circa 1,5 miliardi di fatture emesse in un anno. Nell’analisi del perimetro delle imprese interessate dal nuovo adempimento viene considerata la presenza di 988 mila imprese fornitrici della PA che già emettono fatture elettroniche, i 935 mila imprenditori in regime forfetario e di vantaggio esclusi dall’emissione in formato elettronico, a cui si aggiunge la platea delle imprese persone fisiche interessate dalla flat tax introdotta dalla manovra di bilancio, che estende l’ambito di applicazione del regime forfetario dei minimi con ricavi fino a 65.000 euro; in relazione al totale delle imprese che adotteranno il regime forfetario si definirà in futuro il reale volume delle fatture elettroniche emesse. C’è da segnalare che a livello europeo le Pmi italiane sono già abbastanza avanti in materia di fatturazione elettronica: per effetto dell’introduzione dell’obbligo di fatturazione nei confronti della PA, nel nostro Paese la quota di piccole imprese che emettono fatture elettroniche è del 28,8%, quasi il doppio del 16,0% della media UE.

Al tema della fatturazione elettronica è dedicato un apposito convegno promosso dal Gruppo Digital 360, in programma il prossimo 30 ottobre. Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo. 

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore gruppo Digital 360

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi