Worldline pronta al lancio di una piattaforma as a service

La "Payments Platform as a Service" (PPaaS) sarà commercializzata nella seconda metà del 2021. Consentendo l'attivazione di molteplici nuovi servizi in modo semplice, tramite open API [...]
  1. Home
  2. Payment Innovation
  3. Worldline pronta al lancio di una piattaforma as a service

Worldline è pronta per la svolta as a service: la sua nuova soluzione  “Payments Platform as a Service” (PPaaS) sarà lanciata entro la seconda metà del 2021. Più nel dettaglio, PPaaS consentirà ai partner di Worldline di offrire e gestire soluzioni di pagamento all’avanguardia a beneficio dei propri clienti merchant sfruttando tutti i canali, dal fisico all’on-line. La soluzione è un ecosistema aperto che combina servizi sviluppati in modo nativo, con connessioni ad applicazioni di terze parti, consentendo ai clienti clienti di Worldline di attivare molteplici nuovi servizi in modo semplice, tramite open API. In particolare Banche e Acquirers saranno in grado di semplificare notevolmente le proprie operazioni di accettazione dei pagamenti, soprattutto considerando la crescente domanda di nuove modalità di pagamento, Wallet e APM, e potranno fornire ai clienti finali anche una varietà di servizi a valore aggiunto.

Parallelamente, Banche e Acquirers potranno anche offrire i propri servizi bancari a Independent Software Vendors (ISV), Payment Gateway e integratori, che potranno collegarsi alla piattaforma PPaaS e offrire ai propri clienti merchant un accesso diretto a servizi di pagamento, sviluppando così nuove partnership e sinergie. La soluzione agevola una gamma di servizi tra cui BNPL (Buy Now Pay Later), loyalty, data intelligence, la gestione delle frodi e la digitalizzazione dell’onboarding dei merchant, che saranno automaticamente in grado di accedere a nuovi servizi e a nuovi mercati ed estendere così il proprio raggio di azione a nuove aree geografiche e categorie di clienti.

WHITEPAPER
Contact Center as a Service: benefici concreti per tutte le imprese
Cloud
Networking

16 partner fondatori hanno già scelto di contribuire al progetto PPaaS, tra cui Afterpay, Alipay, Bambora, CardGenY, Discover Global Network, Fiizy, Forter, nChain, Onfido, Paysafe, PayU, POS Controle, Shiji e Sphonic. PPaas consentirà alla divisione Terminals, Solutions & Services (TSS) del Gruppo di diventare un abilitatore dell’ecosistema dei pagamenti e un partner tecnologico in ambito cloud.

Giulio Montemagno, SVP e Managing Director di PPaaS in Worldline TSS, ha dichiarato: “Stiamo sviluppando le funzionalità principali e le connessioni a una varietà di attori in diversi campi dell’ecosistema dei pagamenti, per fare in modo che tutti, siano essi processor di pagamenti, fintech o integratori di soluzioni, quando aderiscono all’ecosistema PPaaS, possano selezionare gli elementi necessari che gli consentano di offrire la migliore esperienza ai propri clienti merchant “.

FacebookTwitterLinkedIn