Soldo: le spese aziendali fuori controllo costano 30 miliardi di euro l’anno

Una ricerca condotta da Coleman Parks per conto di Soldo evidenzia come la gestione approssimativa e analogica delle spese aziendali costi alle nostre imprese circa il 2% del fatturato annuo [...]
  1. Home
  2. Payment Innovation
  3. Soldo: le spese aziendali fuori controllo costano 30 miliardi di euro l’anno

Il mancato o approssimativo controllo sulle spese aziendali costa ogni anno svariati miliardi di euro alle imprese aziendali ed europee: questo il principale risultato che deriva da una ricerca condotta da Coleman Parkes per Conto di Soldo. La ricerca, che ha visto il coinvolgimento di 950 top manager finanziari e aziendali di tutta Europa, evidenzia come il problema sia frutto di scarsa visibilità, superamento dei limiti di spesa e duplicazione delle stesse. Tanto che nell’intera Europa, più nel dettaglio, si parla di complessivi 347 miliardi di euro, di cui 30 miliardi in Italia, 62 in Germania e i 42 della Francia. Un dato che corrisponde a circa 2% di fatturato per ogni azienda del Paese.

Tutto nasce dagli inadeguati controlli di spesa: solo il 13%  adotta delle misure reputate “molto efficaci”. A pesare è anche l’eccessiva centralizzazione che causa rallentamenti, una parte inutile di lavoro d’ufficio e, ancora, una scarsa visibilità sulle spese.
Inoltre, dal report emerge che quasi un dirigente d’azienda su due (49%) non ha certezza sull’effettivo ammontare del capitale circolante. L’analisi di Soldo rivela anche come i team Finance non abbiano ancora digitalizzato gran parte delle proprie aree di competenza. Molti processi richiedono, infatti, l’utilizzo della carta, nonché una certa dose di manualità: le attività di tenuta dei libri paga (45%), quelle di rilascio e gestione di ricevute/fatture (49%) e di integrazione dei dati nei sistemi contabili (41%).

“Nonostante siano molte le aziende italiane che stanno cercando di gestire al meglio i flussi di cassa in un panorama economico così complesso, assistiamo costantemente ad una perdita significativa di fatturato su base annua a causa di un sistema di gestione delle spese inadeguato – afferma Carlo Gualandri, CEO di Soldo – . E osservare un tale crollo di fatturato a livello macro, rende i numeri davvero impressionanti”.

“La ricerca mostra chiaramente la duplice sfida che le aziende si trovano ad affrontare: ridurre i costi e, al contempo, consentire la realizzazione di un percorso di ripresa. Sebbene la liquidità fuoriesca a una velocità impressionante dall’interno delle organizzazioni, queste devono trovare dei modi di ottimizzare e accelerare le pratiche di gestione ottimale delle spese, oltre che limitarsi a riparare i buchi per meglio posizionarsi ai fini della crescita futura”, ha commentato Stephen Saw, Direttore di Coleman Parkes.

 

FacebookTwitterLinkedIn