SIA implementa il contactless per le società di trasporto di Bologna e Parma

Gli utenti del trasporto pubblico delle due città potranno regolarizzare la propria corsa direttamente in modalità contactless [...]
  1. Home
  2. Payment Innovation
  3. SIA implementa il contactless per le società di trasporto di Bologna e Parma

Il contactless sbarca a bordo servizio di trasporto pubblico di Bologna e Parma grazie alla partnership tecnologica siglata con SIA.  Per la precisione, al centro di questa innovazione c’è il sistema EMV (acronimo di Europay, MasterCard e VISA), che consente all’utente di pagare la corsa direttamente appoggiando al validatore la propria  carta bancaria – carta di credito o bancomat – purché contactless, affiancandosi a tutti i sistemi di pagamento attuali. Basterà dunque utilizzare la propria carta di credito contacless per viaggiare nel rispetto delle regole, senza bisogno di procurarsi preventivamente il biglietto. Il gestore dei trasporti bolognesi TPER ha evidenziato come già oggi sono 150 i mezzi Tper dotati dei nuovi validatori, mentre l’intera area urbana di Bologna sarà coperta entro l’estate; nell’area di Ferrara il nuovo sistema arriverà  in autunno e si completerà entro l’anno.

«Abbiamo messo a disposizione di questo progetto – spiega Giuseppina Gualtieri, Presidente e Amministratore Delegato di Tper – l’esperienza acquisita con il Marconi Express dove la tecnologia EMV è già operativa da qualche mese. Sono ad oggi ancora pochi i casi di validatori per carte bancarie non legati a sistemi di trasporto con varchi fissi ‘in-out’ come le metropolitane. Questa innovazione ci allinea alle migliori esperienze internazionali guardando ad un futuro del trasporto pubblico sempre più collegato alle tecnologie digitali; il nuovo sistema si affianca ad un altro importante investimento, quello dell’app Roger, implementata come MaaS (Mobility as a Service) del territorio, che fornisce servizi sempre più ampi nel campo della mobilità, e ad altre forme di bigliettazione elettronica tramite smartphone; si tratta di soluzioni concrete, volte a rispondere alle diverse esigenze”.

Un progetto analogo è in partenza a Parma:  il nuovo sistema di pagamento vedrà la luce in via sperimentale sulla linea urbana n. 5, che con una media di 15mila passeggeri al giorno è la linea più utilizzata della città. Il servizio sarà esteso, a settembre, a tutte le linee di bus della città, per coinvolgere, poi, la provincia il prossimo anno. “Il progetto nasce da un percorso complesso e condiviso con vari soggetti – sottolinea l’Assessora Tiziana Benassi. Un percorso fortemente voluto dal Comune, che prevede diversi vantaggi per gli utenti, con un servizio alla portata di tutti, che sfrutta l’innovazione tecnologica, rendendo l’acquisto del biglietto facile e immediato con la carta di credito”.

FacebookTwitterLinkedIn