Ricariche telefoniche, ora basta un’app (grazie alla partnership tra Tinaba e Paymat) - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

Ricariche telefoniche, ora basta un’app (grazie alla partnership tra Tinaba e Paymat)

Acquistare ricariche telefoniche, di qualsiasi gestore, utilizzando una sola app. E così senza attese e senza digitare tutte le volte il codice della carta di credito, è possibile ricaricare il credito tramite smartphone. È questa la novità che Tinaba ha lanciato, grazie alla partnership con Paymat, piattaforma del gruppo Snaitech, contribuendo alla crescita dei pagamenti digitali in Italia. Il servizio, già attivo da qualche giorno, mette a disposizione dell’utente tutte le ricariche dei principali operatori italiani, a partire da 5 euro fino a un massino di 250, senza costi di commissione. L’accreditamento è immediato: una volta confermato il pagamento la ricarica viene effettuata istantaneamente.

Cos’è Tinaba e quale servizio offre

Grazie al servizio sviluppato da Tinaba, inoltre, è possibile effettuare ricariche telefoniche per qualsiasi numero presente in rubrica, con la possibilità di memorizzare lo storico delle ultime ricariche effettuate. In questo modo si velocizzano le operazioni successive verso i numeri di telefono preferiti.

Lanciata a Luglio 2016 dal banchiere italiano Matteo Arpe, Tinaba – acronimo di “This Is Not a Bank” è una società fintech posseduta al 100% da Sator Private Equity Fund, il fondo promosso presieduto dall’ex capo numero uno di Capitalia punta al mercato della condivisione e scambio di denaro a costo zero. Qualcosa di più di un digital wallet, Tinaba è un’applicazione che consente di pagare, condividere inviare e ricevere denaro in modalità social senza costi di commissione. Pensata con l’obiettivo di mettere in connessione le relazioni umane con le esigenze economiche e le abitudini – di consumo e di risparmio – delle famiglie e dei giovani, Tinaba rappresenta un nuovo modo di relazionarsi col denaro e agli acquisti.

Cos’è Paymat

Paymat è una piattaforma che gestisce la distribuzione dell’offerta dei servizi di ricarica e pagamento. Ad oggi, secondo i dati diffusi dalla società, conta una rete di più di 7mila punti vendita affiliati in Italia. Consente la gestione di un articolato sistema di ricariche (telefoniche Nazionali e Internazionali, Tv, carte di credito prepagate, Postepay, gift card) e l’apertura e il deposito di conti di gioco. Inoltre permette di acquistare e-Voucher (Paysafecard), titoli di viaggio ed effettuare ricariche per i servizi alcuni servizi postali, che consentono l’invio di raccomandate, prioritarie e telegrammi, nonché il servizio di pagamento di bollettini MAV e RAV, pagamento utenze cbill, PagoPa e Bolli Auto.

Giornalista del gruppo Digital360. Scrive per BigData4Innovaton, Blockchain4Innovation, Digital4Trade, EconomyUp, Internet4Things, Pagamenti Digitali

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi