PagoPA, il seminario per chi vuole conoscerne semplicità e vantaggi - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

PagoPA, il seminario per chi vuole conoscerne semplicità e vantaggi

redazione

Collegarsi al Nodo dei pagamenti può oggi sembrare meno intuitivo di quanto non sia effettivamente. Sia per una certa naturale avversione al tema dei pagamenti innovativi tipica di parte della popolazione e dell’impresa italiana, sia per il rapido evolversi della situazione e della continua affermazione di nuovi strumenti. Per fare un po’ di chiarezza in questo scenario ancora in via di assestamento è stato organizzato il 4 novembre 2015 alle ore 10, presso Palazzo delle Stelline a Milano un seminario gratuito e aperto al pubblico intitolato “Collegarsi al Nodo dei pagamenti in modo semplice e sicuro garantendo rendicontazioni e riconciliazioni rapide ed efficienti”.

L’incontro proverà a delineare la situazione dei pagamenti tra cittadini e Pubblica amministrazione in seguito alla creazione del Nodo dei pagamenti, pagoPA, istituito dall’Agenzia per l’Italia digitale: cosa cambierà con l’entrata in vigore del prossimo 31 dicembre, quali gli obblighi degli Enti locali, quali soluzioni si prospettano per facilitare istituzioni, privati e imprese e adempiere ai requisiti di legge semplicemente e con minimi cambiamenti.

All’evento parteciperanno attori di primo piano di questa trasformazione. Maurizio Piazza, consulente ICT per la PA locale, spiegherà l’applicazione dell’art. 5 del Codice dell’Amministrazione digitale, che regola i pagamenti elettronici per cittadini e imprese. Irene De Piccoli, Project Manager dei progetti PagoPA all’interno di Easygov Solutions, sottolineerà la facilità con cui è possibile aderire al nodo, a patto naturalmente di conoscerne il funzionamento. Stefano Bonasegale, direttore generale Progetti e Soluzioni EasyBridge, porrà l’accento sulla soluzione (EasyBridge, per l’appunto) che si propone come ponte tra il Nodo di AgID e la Pubblica amministrazione e che semplifica, tra l’altro, i processi di rendicontazione degli incassi e di riconciliazione, rendendoli più rapidi ed efficienti. Uno il contributo di PayTipper (il primo istituto di pagamento ad aver aderito ad AGID nel 2013 e a essere autorizzato ad erogare il servizio per Pago@PA, ottenendo a ottobre la configurazione nel Nodo in qualità di PSP, payment service provider): Davide Bordin, responsabile della divisione Pagamenti, spiegheranno come il gruppo facilita l’integrazione al Nodo. Infine, un Comune italiano presenterà una relazione dal titolo: “Il Nodo dei pagamenti, cosa cambierà a breve nei Comuni e come fronteggiare il cambiamento”.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi