Pagamenti digitali: la Nuova Normalità parte da qui

“Innovative Payments: da alternativa a necessità”, questo il titolo del convegno virtuale che l’Osservatorio del Politecnico di Milano terrà il prossimo 11 marzo per fornire la fotografia dettagliata dell’industria dei pagamenti nel corso del 2020. Nell’anno della pandemia, le soluzioni digitali si sono dimostrate una carta vincente: le nuove abitudini di acquisto si sono affermate per necessità e ora stanno assumendo il ruolo di una consuetudine strutturale [...]
  1. Home
  2. Payment Innovation
  3. Pagamenti digitali: la Nuova Normalità parte da qui

Il 2020 segnerà per sempre la storia in modo indelebile, “ça va sans dire”. Ma c’è un aspetto per il quale l’anno della pandemia da Covid-19 resterà nella memoria come uno spartiacque netto e profondo: l’aver saputo rivoluzionare le abitudini di consumo da una parte e di pagamento dall’altra di tutti, dalle scelte più importanti agli acquisti più banali e quotidiani.

In un intreccio di customer experience totalmente inedita e sperimentazioni di soluzioni mai viste, il mondo degli Innovative Payments ha superato l’anno dell’emergenza sanitaria sospinto da una forza motrice veramente importante. E ne è uscito rinnovato e rinvigorito, in un confronto costruttivo fatto di nuove priorità, di nuovi modi di vivere, di nuovi rapporti sociali, di nuova quotidianità. Ma anche, appunto, di nuove abitudini di acquisto, probabilmente destinate – almeno in parte – a cristallizzarsi nel tempo.

L’Osservatorio Innovative Payments del Politecnico di Milano ha scattato, di un questo complesso fenomeno, una fotografia precisa. L’immagine che ne è emersa sarà presentata nel dettaglio nel corso del convegno che, l’11 marzo dalle 9.30 alle 12.30, via streaming gratuito (previa iscrizione sul sito QUI)  dove si parlerà dei pagamenti innovativi nel loro passaggio “da alternativa a necessità”. Un appuntamento destinato a sviscerare non solo la materia tecnica delle nuove soluzioni implementate, ma anche le tendenze, le visioni e le nuove attitudini alle politiche di acquisto che hanno trovato una nuova linfa vitale proprio nelle restrizioni dovute alla pandemia.

 

Per iscriversi e per avere maggiori informazioni

 

Customer experience e trend innovativi: il binomio del nuovo scenario

La prospettiva del convegno, che non potrà prescindere dal ridisegnato contesto sociale, troverà il suo focus principale nell’evoluzione dei pagamenti alla luce del lockdown, ma allo stesso tempo rifletterà i vari filoni di innovazione che hanno caratterizzato lo sviluppo degli Innovative Payments nel 2020. Si parlerà dunque di Customer experience e di trend innovativi.

Il primo topic sarà affrontato grazie alla presentazione dei risultati di un’analisi condotta con la collaborazione della piattaforma di Crowd-testing AppQuality, col fine di comprendere quali variabili influenzino la scelta del metodo di pagamento in-store nell’era Covid e come, in questi difficili mesi, si sia evoluta la customer experience.

Il tema dei trend innovativi sarà invece al centro del momento più “tecnologico” dell’appuntamento. Se nel corso del 2020, causa pandemia, si è riscontrato un rallentamento nella sperimentazione di soluzioni legate a nuovi device di pagamento e a nuovi processi (con gli attori del mercato focalizzati maggiormente sul consolidamento dei servizi di digitalizzazione resi necessari dalla situazione), a livello di infrastrutture e tecnologie si è infatti continuato a lavorare su possibili evoluzioni. Lo streaming sarà dunque l’occasione per svelare quali siano stati, in ambito pagamenti, i principali trend di innovazione del 2020: da una parte il continuo sviluppo del paradigma dell’Open API e degli Instant Payments, dall’altra una rinnovata attenzione verso tecnologie come la Blockchain, che sarà anche valutata dalla BCE (Banc Centrale Europea) come infrastruttura tecnologica per la possibile emissione di un Digital Euro. Su queste soluzioni pesa ora (e sempre più) una crescente attenzione, non solo da parte degli attori del mercato, ma spesso anche da parte delle istituzioni.

 

Uno strumento in espansione nell’anno della crisi dei consumi

Certamente il 2020 si è chiuso con strascichi pesanti in termini di consumi. La crisi del dettaglio ha inflitto gravi perdite a molti settori considerati non essenziali, ma i pagamenti digitali sono stati lo strumento che più di ogni altro ha supportato consumatori e imprese nel loro difficile rapporto con le restrizioni, che – come ribadito da più fonti – hanno avuto proprio nell’anno della pandemia il loro momento di massima espansione, sino ad influenzare in modo strutturale le abitudini degli utenti.

Si trattava di una tendenza in atto già in epoca pre-Covid, che l’emergenza non ha fatto altro che accentuare, dapprima sostenuta dalle necessità di distanziamento imposte dal lockdown, poi stimolata da incentivi appositi del Governo.

Ne risulta uno scenario che ha visto alimentarsi in modo importante il mondo dei pagamenti innovativi. E che si è progressivamente avvicinato al mondo consumer grazie a una crescente familiarità con i pagamenti remoti tramite smartphone.

E in tutto questo non è mancato lo spazio per le novità: la grande capacità di adattamento degli attori del comparto ha stimolato lo sviluppo di servizi innovativi di pagamento digitale. Strumenti che il tempo presente ha reso ormai abituali e che il futuro potrebbe considerare parte della Nuova Normalità.

WHITEPAPER
Come si paga con PagoPA e cosa è possibile pagare? Scopri di più
PA
Pagamenti Digitali

 

Contactless e Mobile: soluzioni in crescita

In un contesto tanto variegato, chi ne esce dunque vincitore? In linea con lo spirito dei tempi: la distanza. Le abitudini di pagamento si sono sempre più orientate infatti verso il mondo contactless e mobile paying, dimostrando un’attitudine ormai diffusa ad evitare contatti fisici ravvicinati. In parte incentivati anche dalle campagne del Governo finalizzate ad inibire l’uso del contante, i consumatori nel 2020 hanno dimostrato di essere disposti a rivedere le loro abitudini più consolidate. E gli operatori del settore pagamenti, se desiderosi di ritagliarsi un posto vincente davanti ai competitor, non possono più prescindere da questa grande, strutturale, definitiva rivoluzione.

 

Dal convegno dell’Osservatorio Polimi, la risposta a tutte le domande

Quanto vale oggi il mercato dei pagamenti digitali in Italia? Quale impatto ha avuto la pandemia di COVID-19 sul numero e sul valore delle transazioni effettuate con carte di pagamento? Gli italiani utilizzano il Mobile Payment? Quali sono le maggiori novità a livello internazionale per gli Innovative Payments?

Sono solo alcune delle domande cui darà risposta il convegno “Innovative Payments: da alternativa a necessità”, organizzato per l’11 marzo dall’Osservatorio Innovative Payments del Politecnico di Milano. Durante l’evento verrà fornito un quadro delle principali innovazioni emerse durante l’ultimo anno e saranno discussi i risultati della ricerca che ha visto la partecipazione dei principali player del settore: banche, circuiti di pagamento, service & technology provider, retailer, società di consulenza.

Iscriviti subito al convegno 

Questo il programma della mattinata di lavori:

 

Ore 9:30
Introduce e presiede
Umberto Bertelè
Chairman Osservatori Digital Innovation, Politecnico di Milano

 

Ore 9:50

“I pagamenti digitali in Italia”

Presenta i risultati della Ricerca
Valeria Portale
Direttore, Osservatorio Innovative Payments

Discutono i risultati della Ricerca:
Alessandro Bragazzi
Responsabile Interfaccia Processing e Business Support, Intesa Sanpaolo
Giulio Carmignato
Partner, Pay Reply
Luca Corti
Vice President Business Development, Mastercard
Oscar Occhipinti
Direttore Marketing e Commerciale, Bancomat
Alessandro Piccioni
SVP, Group Head of Strategy & Business Development, Nexi
Andrea Zucchiatti
Co-Founder, PAX Italia
UniCredit (relatore da confermare)

 

Ore 10:45
“Gli Innovative Payments e i trend in atto”

 

Presenta i risultati della Ricerca
Ivano Asaro
Direttore, Osservatorio Innovative Payments

Discutono i risultati della Ricerca:
Luciano Cavazzana
Responsabile “Strategie e Innovazione”, LIS
Matteo Concas
Head of Digital Banking Solutions, Enel X
Lavinia Mancini
Responsabile Pagamenti, PostePay
Maria Teresa Minotti
Country Director Italia, PayPal
Roland Pieri
Marketing Analytics Manager, HYPE
Cristiano Salvini
Head of Commercial Agreements – Commercial & Banking Services, Mooney

Massimo Tonassi
Partner, Deloitte Consulting

 

Ore 11:30
“Il punto di vista dei consumatori”

Presenta i risultati della Ricerca
Federico Malvezzi
Chief Strategy Officer, AppQuality

Ore 11:40
“I trend innovativi in ambito pagamenti: dall’Open API alle CBDC”

Presenta i risultati della Ricerca
Matteo Risi
Ricercatore, Osservatorio Innovative Payments

Discutono i risultati della Ricerca:
Roberto Garavaglia
Management Consultant & Innovative Payments Strategy Advisor
Emanuela Gatteschi
Direttore Credit Management, Edison
Alexis Leid
Strategy & Innovation Director, Edenred Italia
Ciro Marciello
Responsabile Monetica e Pagamenti Digitali, Carrefour Italia
Sara Marcozzi
Director, PwC Italia
Donato Vadruccio
Founder & CEO, PayDo (Plick)

Ore 12:15
Premiazione del Payment Idea Contest
Enrico Deluchi
General Manager, Polihub

Ore 12:30
Chiusura dei lavori

 

 

 

WHITEPAPER
Le fasi del mining: stabilire un obiettivo e la criptovaluta. Scopri di più
Blockchain
Criptovalute

Immagine fornita da Shutterstock.

FacebookTwitterLinkedIn