FacebookTwitterLinkedIn

C4DiP dice sì al credito di imposta per incoraggiare i pagamenti digitali nel nostro Paese

Redazione

Nel nostro Paese, banconote e monete sono ancora usate nell’85,9% dei casi, mentre alle carte è riservato solo il 12,9% delle transazioni. Un’indagine della BCE e integrata da Banca Italia rivela ancora molta strada da percorrere per l’Italia per avvicinarsi ad una società più cashless.

Tuttavia, secondo le stime, il credito di imposta del 2% sugli acquisti per chi usa carte di credito e debito, potrebbe portare nel giro di tre anni dal 17% al 50% del totale la quota di pagamenti con moneta elettronica.

La proposta di Confesercenti, così come quella di Confindustria ci piace perché premia i cittadini che scelgono la moneta elettronica, senza aggiungere costi per i consumatori e i commercianti. Da tempo la nostra coalizione è impegnata nel sensibilizzare le Istituzioni e i cittadini all’utilizzo dei pagamenti digitali, strumenti essenziali per garantire la tracciabilità delle transazioni, combattere l’evasione fiscale e garantire ai consumatori la possibilità di acquistare in sicurezza e comodità” spiega Francesco Luongo, presidente di Consumers For Digital Payments (C4DiP), la coalizione di associazioni di consumatori formata da Movimento Difesa del Cittadino, Asso-consum e U.Di.Con.

“Ricordiamo – conclude Luongo – che se negli ultimi anni i pagamenti con carte di credito sono aumentati e la presenza di POS è cresciuta notevolmente, il nostro Paese è ancora indietro rispetto al resto del Vecchio Continente. La proposta potrebbe contribuire ad allineare l’Italia agli Paesi europei”.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi