Partnership

Mastercard e PostePay al lavoro su Request to Pay: il 75% degli esercenti vuole più digitalizzazione

La soluzione permette alle aziende di migliorare la gestione degli incassi, l'efficienza dei flussi in entrata e la gestione dei pagamenti [...]
Mastercard e PostePay al lavoro su Request to Pay: il 75% degli esercenti vuole più digitalizzazione
  1. Home
  2. News
  3. Mastercard e PostePay al lavoro su Request to Pay: il 75% degli esercenti vuole più digitalizzazione

Mastercard e PostePay stanno cooperando al debutto in Italia di Request to Pay (RTP). Una nuova opportunità per spingere la cashless society.

Soggetti creditori e titolari di aziende ed esercizi commerciali ritengono che la RTP semplifichi la gestione degli incassi, migliorando l’efficienza dei flussi in entrata e la gestione dei pagamenti. Ecco come.

Mastercard prepara Request to Pay

Request to Pay è la soluzione che permette di richiedere il pagamento di un bene o di un servizio. Tutto in modalità digitale e in tempo reale.

La soluzione permette infatti alle aziende di spedire una richiesta digitale di pagamento in real-time. Lo scopo è offrire ai consumatori controllo e versatilità nella gestione delle spese.

Chi acquista, riceve la richiesta sul proprio dispositivo mobile o web. Quindi decide se accettarla ed effettuare il pagamento.

Differenti ambiti di business e diverse occasioni d’utilizzo, in base alle esigenze dei consumatori, applicano Request to Pay. La soluzione infatti spazia dai pagamenti online a quelli ricorrenti (di fatture o bollette), dal pagamento di tributi allo scambio di fondi fra individui.

WHITEPAPER
Pagamenti digitali: la sfida si contende sul campo dell’Intelligenza Artificiale
Pagamenti Digitali
Digital Payment

Gli acquirenti ottengono un unico punto di accesso per visualizzare ed eseguire i propri pagamenti con versatilità e in pochi click, tramite l’App PostePay.

Mastercard spiega che Request to Pay permette anche di consultare direttamente, in formato digitale, lo storico unificato delle spese. L’obiettivo è mantenere le spese sotto controllo.

La partnership con PostePay

La collaborazione punta a realizzare una soluzione innovativa. La partnership vuole rendere più semplice ed efficiente la digitalizzazione delle richieste di pagamento. L’obiettivo è semplificarne la gestione.

Da una ricerca Mastercard, dal titolo “Together Towards Tomorrow: sfide e opportunità della digitalizzazione per i business”, emerge che il 75% di aziende ed esercenti preferisce una maggiore digitalizzazione.

“La partnership con Mastercard”, commenta Marco Siracusano, Amministratore Delegato di PostePay Spa, “si inserisce nel processo di sviluppo digitale di Poste Italiane per cogliere nuove opportunità di mercato e contribuisce al cambiamento delle abitudini dei consumatori, attraverso il miglioramento dell’esperienza di pagamento e di incasso”. Con Request to Pay, PostePay amplia l’ecosistema con servizi integrati a beneficio di tutti i clienti, “con l’opportunità di estendere l’offerta anche oltre i confini nazionali”.

“Lanciando ‘Request to Pay’ in Italia, siamo certi che la soluzione favorirà non solo i consumatori, offrendo loro controllo, flessibilità e sicurezza maggiori, ma fornirà anche una modalità più efficiente e conveniente ai venditori per garantire un servizio di assistenza di livello, migliorando sensibilmente la digitalizzazione delle imprese”, conclude Mark Barnett, Presidente di Mastercard Europe. Mastercard punta a realizzare un ecosistema inclusivo e sostenibile, grazie anche al suo expertise aziendale. Negli Stati Uniti ha già lanciato la soluzione di Bill Pay Exchange.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn