Utility

Kevin apre ai pagamenti da banca a banca nel settore energia

I pagamenti pay-by-bank permettono ai consumatori finali di dare l’addio ai bollettini cartacei. Ecco quali vantaggi offrono

Pubblicato il 08 Giu 2023

Kevin apre al pay by bank nelle utility

Kevin apre al pay by bank, i pagamenti da banca a banca nel settore energia. Ecco quali vantaggi offre alle utilty e ai consumatori finali.

Kevin apre al pay by bank nel settore energia

Adottare l’innovazione permette alle aziende di favorire lo sviluppo anche nel settore energetico, rispondendo alle nuove esigenze dei consumatori.

I pagamenti pay-by-bank di kevin permettono ai consumatori finali di tagliare le commissioni dei bollettini cartacei, il cui costo tuttora è di circa 2 euro per ogni transazione effettuata.

Operando come un bonifico, i pagamenti da conto a conto permettono infatti alle aziende di risparmiare sulle singole transazioni. I sistemi tradizionali sono costosi. Le carte richiedono una commissione fra l’1% e il 3% dell’importo.

Promettono inoltre maggiore sicurezza rispetto ai potenziali rischi derivanti dall’uso di altri metodi pagamento.

La soluzione di kevin può dare un contributo a reinventare le procedure di pagamento per il settore energia, portando i benefici dei pagamenti da conto a conto in questa industria in evoluzione. In particolare, kevin costruisce un nuovo ecosistema di transazioni finanziarie più dirette e sicure, a vantaggio sia delle aziende che dei consumatori finali.

I vantaggi per le utility

L’81% delle aziende del settore energetico prevede un incremento della spesa per digitalizzare nel prossimo triennio. Si stima una crescita del 3% del budget annuo per ricerca e innovazione. Gli investimenti passano da 108 a 111 milioni di euro.

Il settore delle utility può integrare la soluzione in un settore ancora caratterizzato da obsolete modalità di pagamento. Sarà l’occasione per dire addio ai bollettini cartacei tramite carte o contanti.

I bollettini cartacei, attraverso carte o contanti, limitano lo sviluppo delle aziende del settore, impedendo inoltre di venire incontro alle nuove esigenze dei consumatori, che invece sempre più apprezzano i pagamenti digitali.

In questo settore invece dominano i pagamenti ricorrenti variabili, a seconda dell’importo. Dunque, kevin permette ai fornitori di servizi pubblici di godere di sistemi pagamento da banca a banca, con transazioni irrevocabili, protette da qualsiasi rischio di frode o furto di dati sensibili.

“Affidandosi a una tecnologia che agevola i pagamenti account-to-account, come quella di kevin., il settore delle utilities entra in un mercato, quello dei pagamenti digitali, estremamente sicuro e regolamentato” commenta Paolo Procacci, Head of Sales Europe di kevin. “I vantaggi che ne derivano sono fondamentalmente tre: efficientare il sistema, renderlo sempre più sicuro e risparmiare. Per poter godere di questi vantaggi in un momento storico che vede un forte aumento delle transazioni, i pagamenti diretti si trasformeranno sempre di più da tendenza a opportunità per supportare le aziende nel loro processo di innovazione, invece che limitarne le potenzialità”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3