Marriott, il concierge è a portata di Apple Watch - Pagamenti Digitali

Marriott, il concierge è a portata di Apple Watch

redazione

Ai cosiddetti millennials verrà da ridere sapendo che un tempo gli alberghi usavano portachiavi grossi come salvadanai: oggi infatti persino chi continua a usare le tessere magnetiche rischia di essere considerato obsoleto. Il gruppo Marriott, che sul fronte dell’integrazione digitale è sempre stato all’avanguardia, sta infatti collaudando un sistema di ingresso senza chiave presso il Waterfront Hotel di Baltimora, in Maryland, e nel corso del 2015 inizierà a testare la nuova piattaforma di intrattenimento in camera “Connect My Device”. Alla base della nuova fase di questa sperimentazione c’è la app che la catena alberghiera ha creato per l‘Apple Watch, attraverso il quale è anche possibile effettuare check in e check out (il servizio mobile, in realtà, è attivo dal 2013) e, a partire da questa estate, grazie alla piattaforma Apple Pay, saldare il conto alla reception semplicemente porgendo il polso.

La app dedicata al nuovo device di Cupertino permette inoltre agli iscritti al programma fedeltà del gruppo di prenotare e controllare i dettagli – spese incluse – del proprio soggiorno, ricevere una notifica per sapere quando la propria camera è pronta e ottenere le informazioni dettagliate su come raggiungere l’hotel, dove li attende una vasta gamma di servizi digitali: dal concierge on line al Wi-fi gratuito a banda larga per le video chiamate e lo streaming di film e serie TV. Il mobile (e a questo punto il wearable) è uno dei canali strategici per la crescita dell’offerta Marriott. Oltre il 50% delle visite al sito istituzionale, infatti è effettuato tramite cellulare, mentre il 75% degli ospiti della catena hanno utilizzato i servizi mobile e digitali durante la loro ultima permanenza.

La prossima mossa consisterà nell’integrare i programmi fedeltà legati a specifici circuiti di credito nel profilo Apple Pay, che potrà essere selezionato come primary card e utilizzato per fare acquisti presso i retailer convenzionati sfruttando il medesimo sistema di pagamento.

“Includere i nostri servizi mobile nel dispositivo smart più alla moda del momento è un passo importante per offrire ai nostri ospiti un maggior controllo sulla prenotazione e un servizio ancora più personalizzato”, ha dichiarato George Corbin, Senior Vice President, Marriott Digital. “Il servizio è il cuore di tutto ciò che facciamo e l’innovazione mobile è essenziale per dar vita all’esperienza dei nostri clienti.”