Entro sei anni i POS MasterCard saranno contactless

Pubblicato il 19 Set 2014

MasterCard ha avviato un piano di sostituzione e aggiornamento dei terminali POS presenti nell’intera rete europea con lo scopo di garantire, entro la fine del 2019, l’abilitazione di tutti gli esercizi ai nuovi pagamenti di prossimità.

A questo scopo il circuito internazionale di carte di credito ha avviato un piano della durata di sei anni che, in una prima fase la cui conclusione è prevista per il dicembre del prossimo anno, mira a rendere standard sulla rete l’implementazione dei nuovi terminali contactless. Sarà poi avviata una seconda fase in cui si realizerà la completa sostituzione degli apparati esistenti.

Il numero delle transazioni contactless effettuate in Europa sulle reti Maestro e MasterCard è triplicato nello scorso anno e quadruplicato nel valore. I feedback raccolti da MasterCard sull’esperienza degli utenti nell’uso dei pagamenti di prossimità sono molto positivi e hanno incoraggiato il gestore a procedere con l’aggiornamento. I nuovi POS non serviranno sostanto per pagamenti a sfioramento con carte di credito o credito.

Se le previsioni degli analisti risulteranno azzeccate, entro i prossimi tre anni i due terzi degli smartphone in circolazione saranno dotati di chip NFC e quindi saranno utilizzabili dagli utenti per l’effettuazione di pagamenti contactless.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3