SIA, nel 2016 ricavi a 468 milioni di euro (+4,2%) - Pagamenti Digitali

SIA, nel 2016 ricavi a 468 milioni di euro (+4,2%)

redazione

Massimo Arrighetti, Amministratore delegato del Gruppo SIAUn 2016 all’insegna della crescita quello del Gruppo SIA. I risultati, approvati dal CDA, evidenziano un miglioramento, soprattutto in termini di ricavi, Ebit e risultato ante imposte, rispetto a quelli definiti dal Piano strategico e alle performance dell’esercizio 2015, grazie all’aumento delle transazioni di pagamento elettroniche e dei volumi di traffico sulla rete SIAnet, nonostante gli oneri straordinari derivanti in particolare da attività di M&A relative alle acquisizioni perfezionate nel corso del 2016. Nello specifico, i ricavi sono saliti a 468,2 milioni di euro con una crescita di 18,8 milioni di euro (+4,2%) rispetto al 2015. Il segmento Cards costituisce il 51% dei ricavi, il segmento Payments il 25% e gli Institutional Services il 24%. A livello geografico, i ricavi in Italia sono pari a 372,2 milioni di euro, in aumento di 16,5 milioni di euro (+4,6%), quelli dall’estero toccano i 96 milioni di euro in progresso di 2,3 milioni di euro (+2,5%). L’Ebit consolidato raggiunge i 104,2 milioni di euro (+3,7%), mentre l’utile netto consolidato è pari a 70,3 milioni di euro (+0,8%). Per questo la proposta di dividendo ordinario è di 44,55 milioni di euro, corrispondenti a 0,26 euro per azione.

Come detto, i risultati vanno di pari passo con gli incrementi registrati sulle transazioni elettroniche gestite dal gruppo: 4,3 miliardi di operazioni con carte (+9,4%), 2,8 miliardi di operazioni di pagamento (+1,7%), 12,2 miliardi di transazioni di clearing (+24%), 47,4 miliardi di operazioni di trading e post-trading (+13,7%). In aumento i dati trasportati sui 160 mila km della rete SIAnet: 654 terabyte (+82,7%).

«Con l’esercizio appena concluso, SIA ha registrato il quinto anno consecutivo di crescita grazie all’aumento dei ricavi, dell’Ebit consolidato e dei volumi di pagamenti digitali», ha dichiarato Massimo Arrighetti, Amministratore Delegato del gruppo. «Il 2016 ha inoltre permesso alla società di gettare le basi, attraverso un’importante operazione straordinaria completata a fine anno, per un’ulteriore sviluppo della presenza sul mercato europeo di cui già nel 2017 vedremo i primi risultati».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi