criptovalute

Account abstraction: la rivoluzione digitale nella blockchain. Ecco come funziona



Indirizzo copiato

Il concetto di astrazione degli account su Ethereum aiuta a democratizzare la blockchain abbattendo le barriere tecniche che hanno tradizionalmente impedito a molti di accedere al mondo delle criptovalute

Pubblicato il 9 gen 2024

Roberto Garavaglia

Innovative Payments and blockchain Strategic Advisor



blockchain_shutterstock_368749913

Quello dell’Account abstraction è un concetto rivoluzionario nel settore dei pagamenti digitali e delle criptovalute, che sta ridefinendo il modo in cui interagiamo con la blockchain. Immaginate l’account abstraction come un traduttore personale che parla fluentemente la lingua della blockchain.

Con questa immagine in mente, esploriamo i diversi aspetti chiave dell’Account abstraction e delle sue applicazioni nel mondo dei pagamenti digitali e delle criptovalute:

Roberto Garavaglia
Roberto Garavaglia
  • Account abstraction: vi guideremo attraverso il concetto di astrazione degli account su Ethereum, spiegando come trasforma l’interazione degli utenti con la blockchain.
  • Lo standard ERC-4337: analizzeremo questo standard critico per l’astrazione degli account, che apre la strada a transazioni più flessibili e sicure.
  • Wallet personalizzati e azzeramento delle commissioni: discuteremo come l’astrazione degli account possa portare alla creazione di wallet personalizzati e all’eliminazione delle commissioni legate al gas di Ethereum.
  • Subscription tramite blockchain: esploreremo le possibilità delle sottoscrizioni gestite tramite blockchain, un’innovazione significativa per l’economia digitale.
  • Token-gating: accenneremo a questa tecnica che utilizza token per controllare l’accesso a contenuti o servizi esclusivi, una nuova frontiera per il marketing digitale.
  • Data Act e smart contract: infine, segnaleremo l’impatto del Data Act, focalizzandoci sugli smart contract e su come influenzano l’uso e la gestione dei dati nell’ambito dell’astrazione degli account.

Questo articolo non solo fornisce una comprensione dettagliata dell’Account abstraction, ma mostra anche come le aziende leader nel settore dei pagamenti digitali e delle criptovalute stiano sperimentando con queste tecnologie per modellare il futuro del commercio digitale.

Che cos’è l’Account abstraction

Per spiegare cosa sia e come funzioni l’astrazione degli account su Ethereum, è necessario introdurre brevemente i due tipi principali di account esistenti e le differenze che li contraddistinguono. Stiamo parlando di Externally Owned Accounts (EOAs) e Contract Accounts (CAs).

Gli Externally Owned Accounts (EOAs)

Gli EOAs sono controllati tramite chiavi crittografiche[1] e permettono agli utenti di inviare transazioni. Di norma, tali account sono controllati dai comuni wallet (p.e. MetaMask) di cui l’utente web3 dispone dell’accesso. Tuttavia, a differenza degli smart contract, gli EOAs non sono programmabili, il che li rende meno flessibili.

Se aprite il vostro wallet, troverete uno (o più) account di questo tipo ed è tramite questi account, generati sulla base di una vostra richiesta, che potete interagire con Dapp[2] e altri smart contract[3]. Il controllo di questi account, nel solo caso di “non-custodial wallet”[4] (o “wallet auto-custoditi”, come è il caso di MetaMask), è subordinato alla conoscenza della chiave crittografica privata, usata per attivare il wallet, con cui vengono firmate le transazioni.

A titolo esemplificativo, quando interagiamo con una (o più) Dapp lo facciamo tramite l’EOA che controlliamo e, se ci avete fatto caso, per ogni operazione che esita in un’interazione con la Dapp vi viene chiesto di firmarla digitalmente. È proprio grazie a questa richiesta che è possibile validare la transazione avviata dal vostro wallet, avendo la garanzia che chi firma sia colui che conosce la chiave crittografica privata.

Contract Accounts (CAs)

Dall’altra parte, i CAs hanno codice eseguibile, cioè possono eseguire programmi, ma non possono iniziare transazioni da soli. Ogni transazione deve partire da un account utente e deve includere la firma dell’utente, sia che si tratti di un semplice trasferimento di token o di operazioni più complesse eseguite attraverso vari smart contracts, come vi ho spiegato più sopra.

La programmabilità dei Contract Accounts (CAs)

L’astrazione degli account sfrutta la programmabilità dei Contract Accounts su Ethereum. I CAs possono offrire maggiori funzionalità rispetto agli EOAs, come l’autenticazione multi-fattore, i pagamenti ricorrenti e regole personalizzate stabilite dall’utente finale. Ciò è reso possibile grazie all’introduzione di uno standard Ethereum denominato ERC-4337 che facilita (ancorché non — ancora — del tutto) gli utenti il “possesso” diretto degli account di smart contract, senza la necessità di una firma EOA.

Lo standard ERC-4337

ERC-4337, l’ultimo sviluppo nell’astrazione degli account, è stato proposto come Ethereum Improvement Proposal (EIP)-4337 nel 2021 e poi adottato a fine 2023 come standard per le applicazioni sulla rete Ethereum. Ciò permette di esplorare ed sperimentare nuove esperienze utente immediatamente, senza aspettare un importante aggiornamento della rete[5].

È importante notare che ERC-4337 è compatibile con qualsiasi blockchain che utilizza la Ethereum Virtual Machine (EVM)[6], offrendo uno standard per l’Account abstraction che va oltre Ethereum stessa.

Oltre a ciò, gli account di smart contract possono semplificare la gestione dei wallet e offrire approcci alternativi alla verifica delle firme. In tal modo migliora la sicurezza e si facilita il recupero dei fondi per i wallet auto-custoditi (i cosiddetti “non-custiodial wallet” di cui abbiamo accennato nel precedente paragrafo). Inoltre, semplificano l’uso delle Dapps consentendo permessi temporanei per compiti specifici con limiti personalizzabili. In sostanza, permette di eseguire azioni complesse direttamente dal portafoglio dell’utente, offrendo un’alternativa alle soluzioni basate esclusivamente sulla proprietà della chiave privata, optando invece per una soluzione basata su smart contract.

L’astrazione degli account

A onor del vero, ERC-4337 non raggiunge una vera e propria astrazione degli account, ma definisce una rete di relay decentralizzata[7], che permette di organizzare le transazioni in un libro ordini off-chain e poi trasmetterle alla blockchain.

Secondo Vitalik Buterin, fondatore di Ethereum, l’aspetto più importante di ERC-4337 per l’astrazione degli account è la creazione di un mercato di fee decentralizzato[8] per le operazioni degli utenti nei portafogli di smart contract.

Che cos’è il Paymaster

Il ruolo del Paymaster è quello di gestire e facilitare le commissioni di transazione, una parte essenziale delle operazioni sulla blockchain. Normalmente, quando si effettua una transazione su una blockchain come Ethereum, è necessario pagare una commissione, nota come gas. Queste commissioni possono variare e a volte essere significative, il che può rappresentare una barriera per gli utenti meno esperti o per transazioni di piccolo valore.

Le principali caratteristiche di ERC-4337

Tra le caratteristiche principali di ERC-4337, troviamo:

  1. Esecuzione di più azioni in una singola transazione: questo standard consente di raggruppare più transazioni in un’unica operazione, semplificando notevolmente il processo per gli utenti web3 che altrimenti dovrebbero firmare più transazioni per completare un’azione.
  2. Esecuzione di una transazione da parte di più persone: ERC-4337 permette di impostare transazioni che richiedono più firme, come ad esempio una transazione che necessita la firma di due partner prima della convalida.
  3. Esperienza utente più fluida: ERC-4337 rende possibili le sottoscrizioni alla blockchain e il trattamento di pagamenti automatici e ricorrenti, consentendo agli utenti di impostare pagamenti ricorrenti, come abbonamenti a riviste online o caffè mensili. Permette anche di impostare la
    pre-approvazione e l’approvazione automatica delle transazioni, migliorando l’esperienza degli utenti, in particolare per i giocatori di giochi blockchain.
  4. Misure di sicurezza migliorate: questo standard offre agli utenti maggiore flessibilità nella definizione delle regole di spesa o approvazione, permettendo di limitare l’importo speso in una singola transazione, in un giorno o in un mese. Inoltre, permette di impostare metodi più complessi per accedere ai fondi, richiedendo l’autenticazione a due fattori (2FA)[9] e la firma di un portafoglio hardware per transazioni oltre un certo importo.

In sintesi, l’ERC-4337 introduce nuove capacità che migliorano l’esperienza utente nella gestione dei wallet su Ethereum, offrendo maggiore flessibilità, sicurezza e facilità d’uso, pur non raggiungendo una completa astrazione dell’account.

Figura 1 – Entry point control flow (fonte: https://eips.ethereum.org/EIPS/eip-4337 )

Wallet personalizzati e azzeramento delle commissioni

La breve introduzione che vi abbiamo proposto al riguardo di ERC-4337 e l’astrazione degli account, ci permette ora di affrontare due concetti basilari (ad avviso di chi scrive), per lo sviluppo pervasivo del Web 3:

  • Transazioni sponsorizzate;
  • Subscription tramite blockchain.

Transazioni sponsorizzate

ERC-4337 introduce le “transazioni sponsorizzate“, dove un’entità esterna, come una Dapp o un provider di wallet, può pagare la commissione di transazione per l’utente. Tale opportunità è, probabilmente, tra quelle più rilevanti ed è facile intuirne le concrete potenzialità di sviluppo.

A titolo esemplificativo, possiamo immaginare un soggetto o, più propriamente, un’entità giuridica che sviluppa smart contract finalizzati a realizzare una Dapp, per il cui utilizzo, volendo amplificare il più possibile l’adozione, mette a disposizione dell’utente un wallet “proprietario”, di facile installazione, ed è disposto a pagare il costo del gas delle transazioni su Ethereum.

Il richiamo all’entità giuridica che abbiamo più sopra fatto, non è casuale. Dobbiamo, infatti, ricordare che, ai sensi del recentissimo regolamento comunitario UE 2023/2854, altresì noto come Data Act, promulgato il 13 dicembre 2023 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il 22 dicembre 2023, il venditore di applicazioni che utilizzano smart contract (quindi chi distribuisce Dapp) o, in sua assenza, la persona la cui attività commerciale, imprenditoriale o professionale comporti l’implementazione di smart contract per altri, nel contesto dell’esecuzione di un accordo, o parte di esso, di messa a disposizione dei dati, è obbligato ad assicurare taluni requisiti essenziali relativi agli smart contract, per l’esecuzione degli accordi di condivisione dei dati[10].

Subscription tramite blockchain: verso il token-gating

ERC-4337 rende possibili gestire le subscription tramite blockchain, nonché il trattamento di pagamenti automatici e ricorrenti, consentendo agli utenti di impostarne la frequenza.

Una delle modalità a parere di chi scrive più “intriganti” abilitata dagli NFT, rinviene proprio nella possibilità di sottoscrivere uno (o più) servizi web3, utilizzando token non fungibili che permettono di accedere, in modo selettivo, ai servizi stessi, adottando una modalità nota come “token-gating”.

Il “token-gating” è un sistema che permette di controllare l’accesso a determinati contenuti o servizi online attraverso l’uso di token digitali. Un token è una sorta di chiave digitale che può essere un token non fungibile (NFT). Quando una persona possiede l’NFT richiesto, può accedere a contenuti esclusivi, eventi, servizi o prodotti che altrimenti sarebbero inaccessibili. Questo metodo è spesso usato in ambienti come le comunità online, i giochi, o per l’accesso a contenuti speciali in siti web. In pratica, il token funziona come un biglietto d’ingresso digitale che conferma il diritto di accedere a qualcosa di esclusivo.

Orbene, l’uso combinato di NFT per l’accesso condizionato a servizi, unitamente alla possibilità di pagare detti servizi sulla base dell’effettiva fruizione, si candida a diventare una modalità alternativa (e assai più efficiente) alle attuali sottoscrizioni che vengono effettuate tramite l’acquisizione dell’indirizzo di posta elettronica e dei dati relativi allo strumento di pagamento. Il tutto, peraltro, in perfetta sintonia con quanto il GDPR prevede in termini di minimizzazione dei dati e portabilità dei medesimi.

Chi sta sperimentando l’Account abstraction

Nel dinamico settore dei pagamenti digitali, i grandi player stanno intensificando le loro sperimentazioni e innovazioni, anche nell’ambito della blockchain e delle criptovalute. Le loro iniziative vanno dalla gestione delle commissioni di transazione alla semplificazione dell’accesso alla tecnologia blockchain, puntando a rendere queste nuove forme di pagamento non solo più efficienti, ma anche più accessibili e integrate nel sistema finanziario tradizionale.

Di seguito, condividiamo alcune iniziative tra le più innovative e interessanti che, come avremo modo di osservare, coinvolgono sia grandi player del mercato dei pagamenti digitali come Visa e del mercato crypto, quali ConsenSys, sia altre realtà in fase di sviluppo (alcune sono startup).

Visa

Grandi aziende del settore dei pagamenti, come Visa, stanno sperimentando nuove soluzioni per migliorare l’accessibilità e l’efficienza delle transazioni blockchain. Tali iniziative sono fondamentali per l’adozione più ampia della tecnologia basata sui registri distribuiti (DLT) nel settore finanziario tradizionale.

Visa Paymaster è un concetto relativo all’innovazione nel campo dei pagamenti digitali e della blockchain sviluppato da Visa. In termini semplici, si tratta di un sistema che il maggior circuito di carte sta esplorando e sperimentando per semplificare e migliorare le transazioni su DLT e che potrebbe spianare la strada a un futuro in cui criptovalute e pagamenti innovativi sono integrati nella vita quotidiana[11].

Visa Paymaster mira a superare questo ostacolo introducendo un sistema in cui questi costi possono essere gestiti in modo più efficiente. Ad esempio, potrebbe permettere a un’entità terza, come un’applicazione o un servizio, di pagare le commissioni di transazione per conto dell’utente. Ciò non solo ridurrebbe gli oneri a carico degli utenti, ma renderebbe anche l’intero processo di transazione più agevole e accessibile, specialmente per coloro che non hanno famigliarità con queste tecnologie.

In sintesi, Visa Paymaster rappresenta un tentativo di Visa di rendere le transazioni blockchain più user-friendly, eliminando alcune delle complessità e dei costi associati al pagamento delle commissioni di transazione, e potrebbe essere un passo significativo verso l’adozione più ampia della tecnologia blockchain nei servizi finanziari tradizionali.

Consensys

Consensys, un attore principale nell’ecosistema Ethereum[12], sta esplorando e sperimentando attivamente l’astrazione degli account nel settore dei pagamenti digitali. Le loro iniziative sono multi-sfaccettate e si concentrano sul miglioramento dell’esperienza utente, della sicurezza e della funzionalità all’interno dell’ambiente blockchain.

Consensys ha lanciato Builder Nights per favorire l’adozione di Web3. Basata sull’astrazione degli account, semplifica l’interazione degli utenti con la blockchain consentendo la personalizzazione degli account di smart contract. Questo processo mira a superare le limitazioni degli EOAs, come le difficoltà nelle transazioni in batch.

L’iniziativa mira a promuovere lo sviluppo di nuove applicazioni decentralizzate (Dapp) per supportare una base di utenti in crescita nell’ecosistema Web3. L’astrazione degli account consente funzionalità come il social recovery delle chiavi crittografiche (laddove smarrite o dimenticate), login alternativi e limiti di spesa in modo completamente nativo Web3, concentrandosi sul miglioramento dell’interfaccia utente e dell’onboarding.

ZeroDev

ZeroDev sta utilizzando l’astrazione degli account (AA) per offrire crypto wallet integrati nelle applicazioni. Con ZeroDev, è possibile creare wallet auto-custoditi che supportano logins Web2 (social, email, passkey, ecc.), eliminando la necessità per gli utenti di ricordare frasi di seed.

ZeroDev permette di sponsorizzare il gas per gli utenti o di permettere loro di pagare il gas in token ERC20 come USDC o token del proprio progetto. Semplifica il flusso transazionale generato dall’utente raggruppando transazioni correlate, rimuovendo richieste di firma ripetitive e automatizzando transazioni offline (come abbonamenti). È anche possibile recuperare i wallet per gli utenti in caso di perdita delle credenziali di accesso.

ZeroDev è particolarmente adatto per Dapps Web 2.5, protocolli e wallet che cercano di costruire funzionalità avanzate e UX migliorata, come transazioni senza gas. Tuttavia, ZeroDev non è un wallet completamente funzionale con un’Interfaccia Utente (UI) nativamente user friendly per mostrare attività e saldi, ma piuttosto un backend di wallet intelligente per sviluppatori Web3, da integrare nei loro progetti e costruire UI di wallet personalizzate.

Biconomy

Biconomy sta utilizzando l’astrazione degli account per offrire i Modular Smart Accounts che sono wallet di smart contract personalizzabili e conformi allo standard ERC-4337. Questi permettono agli sviluppatori di aggiungere moduli programmabili per sbloccare funzionalità potenti, mantenendo al contempo la sicurezza e la facilità di aggiornamento.

Biconomy si concentra sull’astrazione delle complessità legate al gas, sponsorizzando le spese di gas o consentendo il pagamento del gas in qualsiasi token. Il loro obiettivo è semplificare il processo di onboarding per gli utenti e automatizzare autorizzazioni e azioni, migliorando l’esperienza utente nel Web3.

Pimlico

Un altro esempio di sperimentazione nel campo dell’astrazione degli account è Pimlico, un fornitore di infrastrutture che ha implementato un Paymaster ERC-20. Questo consente ai provider di wallet per smart contract di accettare token come pagamento per le commissioni di gas.

Inizialmente, il Paymaster di Pimlico supporta USDC per i pagamenti di gas su qualsiasi blockchain EVM supportata da Chainlink. Il sistema di Pimlico è open-source, completamente on-chain, ed è sottoposto all’auditing di Nethermind. Gli sviluppatori possono integrare il supporto per i pagamenti di gas tramite token utilizzando l’SDK Typescript di Pimlico​​.

UniPass

UniPass, un provider di wallet per gli smart contract, e Keystone, un portafoglio hardware, hanno collaborato per creare Account Labs. Questa fusione mira a rivoluzionare lo spazio Web3 democratizzando l’accesso ai prodotti Web3 attraverso soluzioni innovative di astrazione degli account.

Account Labs intende operare all’incrocio tra usabilità e sicurezza, offrendo una soluzione completa per la gestione decentralizzata degli account. La società prevede di rilasciare la terza generazione del portafoglio hardware Keystone l’anno prossimo e di aggiornare l’architettura del prodotto UniPass entro i primi mesi del 2024​​.

Considerazioni finali

Mentre ci avviciniamo alla fine di questo viaggio esplorativo nell’universo dell’Account abstraction, è chiaro che ci troviamo di fronte a una svolta significativa nel modo in cui interagiamo con la blockchain e la tecnologia dei pagamenti digitali. L’astrazione degli account non è solo una semplice evoluzione tecnologica; è una rivoluzione che rende la blockchain più accessibile, sicura e versatile per un pubblico più ampio.

Possiamo, quindi, congedarci con alcune riflessioni finali:

  1. Democratizzazione della blockchain: l’Account abstraction sta abbattendo le barriere tecniche che hanno tradizionalmente impedito a molti di accedere al mondo delle criptovalute. Questo apre la strada a un’adozione più ampia della tecnologia blockchain, rendendola accessibile a chiunque, indipendentemente dalla propria esperienza tecnica.
  2. Sicurezza e personalizzazione: la possibilità di creare wallet personalizzati e di implementare misure di sicurezza avanzate, come l’autenticazione multi-fattore, rappresenta un enorme passo avanti nella protezione degli utenti e dei loro asset digitali. Tale aspetto è fondamentale per guadagnare la fiducia del pubblico e per l’adozione su larga scala della tecnologia blockchain.
  3. Innovazione nel settore dei pagamenti digitali: con l’introduzione di soluzioni come le transazioni sponsorizzate e le sottoscrizioni tramite blockchain, l’Account abstraction sta ridefinendo il panorama dei pagamenti digitali. Queste innovazioni promettono di rendere le transazioni più efficienti, economiche e user-friendly.
  4. Impatto regolamentare e compliance: Il Data Act e altre normative simili giocano un ruolo cruciale nel plasmare il futuro dell’Account abstraction. È essenziale che le aziende e gli sviluppatori siano consapevoli di queste normative e lavorino in conformità con esse per garantire la sicurezza, la trasparenza e la protezione dei dati degli utenti.
  5. Prospettive future: mentre l’Account abstraction continua a evolversi, è probabile che vedremo ulteriori innovazioni e applicazioni in vari settori, non solo nei pagamenti digitali, ma anche in ambiti come l’identità digitale, la governance decentralizzata e oltre.

Conclusioni

In conclusione, l’Account abstraction rappresenta un ponte tra il mondo complesso della blockchain e l’utente finale, semplificando interazioni che una volta erano ardue e inaccessibili. Questa evoluzione non è solo tecnica, ma anche culturale, poiché apre la blockchain a un pubblico più vasto, democratizzando l’accesso a una delle tecnologie più promettenti del nostro tempo.

Mentre guardiamo al futuro, è chiaro che l’Account abstraction non è solo una tendenza passeggera, ma una pietra miliare nel percorso della blockchain verso l’adozione mainstream. Con la continua innovazione e l’attenzione alla sicurezza e alla conformità normativa, l’Account abstraction è destinato a svolgere un ruolo cruciale nel modellare il futuro del digitale supportato da tecnologie DLT e blockchain.


Note

[1] Più propriamente, gli EOAs sono gestiti da un indirizzo pubblico e una chiave privata, permettendo agli utenti di iniziare transazioni e di usare gli smart contract. Tuttavia, esiste il rischio di perdere la chiave privata, e per gli utenti meno esperti può essere difficile ottenere ether per pagare il gas delle transazioni, il che solleva problemi di sicurezza e facilità d’uso.

[2] Dapp (Decentralized application) sono applicazioni decentralizzate, simili alle applicazioni tradizionali, realizzate con smart contract che si appoggiano su piattaforme blockchain e al loro registro distribuito, per ottenere garanzie di incensurabilità.

[3] Uno smart contract è un insieme di istruzioni espresse in linguaggio informatico e visibili a tutti, eseguite automaticamente su una blockchain al verificarsi di predeterminati eventi. Una volta attivato lo smart contract, la sua esecuzione è garantita e non arrestabile.

[4] Per una migliore comprensione dei “non-custodial wallet” suggeriamo la lettura di alcuni contributi a firma di Roberto Garavaglia, pubblicati su PagamentiDigitali e Blockchain4Innovation: Il custode è responsabile delle chiavi degli appartamenti … o di ciò che vi è contenuto?; Valute virtuali, wallet provider, exchange platform: cosa cambia con la quinta direttiva antiriciclaggio e cosa ancora deve cambiare; Regolamento (UE) 2023/1113: un’analisi delle disposizioni relative ai trasferimenti di fondi e cripto-attività .

[5] L’ERC-4337 non necessita di un aggiornamento sostanziale (fork) del protocollo di consenso della rete.

[6] EVM, Ethereum Virtual Machine, è il motore di Ethereum che rappresenta di fatto l’ambiente di runtime per lo sviluppo e la gestione di smart contract e Dapp.

[7] Per approfondire si veda anche il capitolo “È possibile non pagare il gas di Ethereum?” del libro “Tutto sugli NFT – Crypto art, token, blockchain e loro applicazioni”, Garavaglia R., Hoepli Editore, febbraio 2022.

[8] Per approfondire, si veda anche “Make Ethereum Cypherpunk Again”, post di Vitalik Buterin del 28 dicembre 2023.

[9] Si osservi, al riguardo, che l’autenticazione a due fattori è già richiesta come obbligatoria ai sensi della PSD2; con la nuova PSD3 e il regolamento di accompagnamento PSR, tale obbligo sarà ulteriormente rimarcato.

[10] Art. 36 – Requisiti essenziali relativi ai contratti intelligenti per l’esecuzione degli accordi di condivisione dei dati del Regolamento UE 2023/2854 (Data Act).

[11] Si veda il paragrafo “Che cos’è il Paymaster”.

[12] Consensys è l’azienda leader nel settore della blockchain e del software web3. Dal 2014 è all’avanguardia nell’innovazione, pioniera degli sviluppi tecnologici all’interno dell’ecosistema web3. Tra le soluzioni offerte vi è una completa suite di prodotti che includono: la piattaforma MetaMask, Infura, Linea, Diligence e una piattaforma proprietaria NFT.


Fonti

  1. ERC 4337: account abstraction without Ethereum protocol changes, Buterin V., 29 settembre 2021 – [medium.com] https://medium.com/infinitism/erc-4337-account-abstraction-without-ethereum-protocol-changes-d75c9d94dc4a
  2. ERC-4337: Account Abstraction Using Alt Mempool, Buterin V., Weiss Y., Tirosh D., Nacson S., Forshtat A., Gazso K., Hess T., 29 settembre 2021 [eips.ethereum.org] https://eips.ethereum.org/EIPS/eip-4337
  3. Make Ethereum Cypherpunk Again, Buterin V., 28 dicembre 2023 – [vitalik.eth.limo] https://vitalik.eth.limo/general/2023/12/28/cypherpunk.html
  4. Tutto sugli NFT – Crypto art, token, blockchain e loro applicazioni, Garavaglia R., Hoepli Editore, febbraio 2022 – Capitolo “È possibile non pagare il gas di Ethereum?” – https://www.hoepli.it/libro/tutto-sugli-nft/9788836008339.html
  5. REGULATION (EU) 2023/2854 of 13 December 2023 on harmonised rules on fair access to and use of data and amending Regulation (EU) 2017/2394 and Directive (EU) 2020/1828 (Data Act) – [eur-lex.europa.eu] https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/?uri=OJ:L_202302854
  6. Visa Inc. – Rethink Digital Transactions with Account Abstraction – [usa.visa.com] https://usa.visa.com/solutions/crypto/rethink-digital-transactions-with-account-abstraction.html

Articoli correlati

Articolo 1 di 5