Firme Biometriche: Namirial investe in Serban Biometrics

L'Italia Namirial entra nel capitale di Serban Biometrics: la firma digitale e le soluzioni biometriche aprono nuove strade nel mondo RegTech [...]
  1. Home
  2. Sicurezza & Privacy
  3. Firme Biometriche: Namirial investe in Serban Biometrics

È una alleanza giocata nel segno della crescita quella appena siglata da Namirial S.p.A. e Serban Biometrics, in base alla quale Namirial acquisisce una quota di partecipazione nel capitale di Serban Biometrics, che ne diventa anche partner commerciale.
Un asse Italia-Spagna-America Latina che parte dai mercati di riferimento delle due aziende protagoniste, per aprire la strada a possibili, nuovi e interessanti scenari.

Namirial e Serban: focus sulla firma digitale

Namirial, attiva ormai da 19 anni sul mercato, è una società di software e servizi specializzata nel digital transaction management. È Certification Authority e fornisce servizi fiduciari digitali come firme elettroniche, fatturazione elettronica, archiviazione digitale a oltre un milione di clienti nel mondo.
A sua volta Serban Biometrics è parte del gruppo Serban, specializzato in soluzioni di firma digitale e firma digitale biometrica, e si è focalizzata sullo sviluppo e commercializzazione di soluzioni di biometria e sicurezza, con implementazioni in ambito workplace transformation e infrastrutture.

Come è facile intuire, la complementarietà delle due aziende protagoniste di questa intesa apre la strada allo sviluppo di offerte comuni che indirizzano proprio le necessità di chi si trova a gestire transazioni digitali e biometriche, sia a livello software sia a livello hardware.

I benefici della collaborazione

In particolare, i clienti di Serban Biometrics potranno usufruire delle funzionalità di digital transaction management sviluppate da Namirial, compresi i trust service per l’identificazione, l’autenticazione e fornitura ad-hoc di certificati per la creazione di firme elettroniche avanzate.
Dal canto loro, i clienti di Namirial avranno accesso a funzionalità biometriche ampliate e potranno dunque rafforzare i servizi di digital transaction management esistenti.

Potenzialità nel RegTech

La forza della collaborazione tra le due aziende esprime le massime potenzialità nei cosiddetti RegTech, vale a dire quei servizi che utilizzando strumenti tecnologici a supporto delle procedure di adeguamento, conformità e rispetto di norme, regolamenti, leggi e reportistica. Parliamo di segmenti fortemente regolati, come quello bancario, che potranno così avvantaggiarsi non solo della combinazione delle tecnologie dei due partner, ma anche delle esperienze maturate a livello internazionale e alla capacità di garantire una gestione olistica delle transazioni digitali in modalità multicanale, andando cioè a coprire tutti gli scenari in cui le firme sono acquisite di persona o da remoto.

 

FacebookTwitterLinkedIn