Istituto Cattaneo: cresce la propensione degli italiani verso i pagamenti elettronici

Secondo un sondaggio condotto dall'Istituto Cattaneo la grande maggioranza degli italiani conosce i sistemi di pagamento favorevoli al contante ed è ben predisposta all'utilizzo [...]
  1. Home
  2. Payment Innovation
  3. Istituto Cattaneo: cresce la propensione degli italiani verso i pagamenti elettronici

Nonostante in Italia l’utilizzo del contante resti superiore rispetto alla media europea, i pagamenti elettronici stanno progressivamente trovando spazio, tanto che una recente indagine dell’Istituto Cattaneo la propensione degli italiani all’utilizzo è in costante aumento, sebbene resti da superare l’ostacolo sicurezza. Innanzitutto la conoscenza degli strumenti di pagamento elettronici è superiore al 90% (l’Internet banking è all’88%, i Bitcoin di poco sotto al 60%). Uno degli aspetti più rilevanti è che oltre l’80% dei partecipanti ritiene fondamentale o molto importante poter scegliere liberamente lo strumento di pagamento da utilizzare (è irrilevante solo per il 3%). Non solo: la metà dei partecipanti sposa la tesi classica della “guerra al contante”, ovvero che gli strumenti di pagamento elettronici incentivino sia la lotta all’evasione che all’economia sommersa. La diffusione dei sistemi di pagamento elettronici, secondo l’indagine, è ostacolata innanzitutto da problemi culturali (oltre il 50% degli intervistati risponde in tal senso).

 

WHITEPAPER
Energy e Blockchain: quali opportunità?
Blockchain
Utility/Energy

La previsione è comunque quella di un aumento nell’utilizzo di strumenti elettronici di pagamento nei prossimi anni, anche cardless, in particolare se si riuscirà a intervenire in materia di sicurezza, rassicurando anche i clienti più dubbiosi. Un’ulteriore spinta potrebbe arrivare dall’introduzione di soluzioni anche limitate di vantaggio fiscale e dalla diffusione della strumentazione di accettazione presso tutte le strutture commerciali e di servizio.

Secondo l’Istituto Cattaneo, un altro aspetto positivo è legato alla possibile riduzione dell’uso e del relativo plafond di contante: la minor massa monetaria in circolazione potrebbe creare meno problemi sociali, agendo come deterrente verso la delinquenza a fini di rapina ed estorsione. Infine, la Pubblica Amministrazione dovrebbe adoperarsi per favorire il pagamento elettronico di tutti i suoi servizi, grazie all’ottimizzazione delle funzionalità del sistema PagoPA.

FacebookTwitterLinkedIn