Chioschi convertimonete, due nuove partnership in Italia per Coinstar

I chioschi per trasformare le monetine in banconote o buoni acquisto arrivano anche nei punti vendita di Italmark e Magazzini Gabrielli. Enzo Grassi: “Grande apprezzamento per il nostro servizio da retailer e consumatori” [...]
Antonello Salerno
  1. Home
  2. Payment Innovation
  3. Chioschi convertimonete, due nuove partnership in Italia per Coinstar

L’obiettivo per il 2020 è di poter contare su 400 chioschi convertimonete su tutto il territorio nazionale, partendo da una base, a fine 2019, di circa 200. Per raggiungere questo obiettivo Coinstar, società specializzata nel conteggio automatico e conversione delle monete self-service, ha chiuso due nuovi Italmark e Oasi- Magazzini Gabrielli, entrambi parte del Gruppo di acquisto Sun, per l’installazione complessiva di 14 chioschi in Lombardia, Abruzzo, Marche, Molise e Umbria.

I chioschi – si legge in una nota dell’azienda –  sono attualmente nella fase di test alla fine della quale si prevede porteranno significativi benefici ai singoli punti vendita. Accanto al servizio al consumatore, che ha la possibilità di cambiare in modo semplice, rapido e sicuro i propri spiccioli in denaro contante o buoni acquisto, Coinstar offre al retailer un ritorno economico immediato a costo zero: “Coinstar non richiede infatti alcun investimento, costo di installazione o di manutenzione – prosegue comunicato – e fornisce un servizio chiavi in mano che ha dimostrato di portare a un incremento della spesa media per cliente nel punto vendita”.

La partnership siglata con Italmark e Magazzini Gabrielli si inserisce all’interno di un percorso di crescita sul territorio italiano iniziato nel 2017 e di un piano di espansione a livello globale che parte dagli Stati Uniti nel 1991 – anno di fondazione della Società – e che porta oggi Coinstar a essere presente con più di 20.000 chioschi e oltre 500 Partner Retail anche in Canada, Regno Unito, Irlanda, Germania, Francia, Spagna e Giappone, oltre che in Italia”. A fine 2019 Coinstar ha installato complessivamente nel nostro Paese circa 200 chioschi, e si pone l’obiettivo di arrivare il più vicino possibile ai 500 entro il 2020.

“Gli accordi con Italmark e Magazzini Gabrielli per l’insegna Oasi rappresentano un’ulteriore tappa del nostro percorso di consolidamento su tutto il territorio italiano – afferma Enzo Grassi, country manager per l’Italia di Coinstar – Dal 2017 ad oggi abbiamo siglato partnership con alcune delle più importanti insegne della grande distribuzione nel Paese, riscontrando grande apprezzamento per il nostro servizio da parte sia dei retailer sia dei consumatori. Il nostro potenziale di crescita è estremamente elevato, se consideriamo che nell’ultimo anno Coinstar ha raccolto in Italia circa 81 milioni di monete – delle quali l’87% costituito da 1, 2 e 5 centesimi – in un contesto nazionale in cui si stima siano in circolazione circa 9 miliardi di monetine di questo taglio. Guardiamo quindi con grande fiducia ed entusiasmo al futuro.”

I chioschi di Coinstar sono posizionati nei punti retail di medie-grandi dimensioni. Il loro funzionamento è semplice: i clienti versano le proprie monetine nel chiosco che, dopo averle contate, rilascia un voucher che mostra il valore al netto di una commissione di servizio. I clienti possono quindi recarsi al Banco Accoglienza del supermercato per redimere il voucher in denaro contante oppure utilizzarlo per fare la spesa, consegnandolo direttamente alla cassa.

Il chiosco Coinstar occupa un metro quadrato all’interno del punto vendita e non ha alcun costo di gestione o manutenzione per il retailer. Ha una capacità di conteggio di 600 pezzi al minuto e una capacità totale di circa 140.000, pezzi equivalente a un peso di 500 chili. I chioschi sono di proprietà di Coinstar che si occupa della installazione e della manutenzione, gestendo la raccolta delle monete e garantendo un servizio di assistenza.

FacebookTwitterLinkedIn