Pagamenti flessibili

Younited Pay: la soluzione omnichannel per pagare a rate

Il metodo di pagamento permette a eBusiness e alle attività commerciali fisiche di offrire pagamenti flessibili, da tre a 48 mesi. Ecco come [...]
Stefano Piscitelli diventa Ceo di Younited Italia
  1. Home
  2. News
  3. Younited Pay: la soluzione omnichannel per pagare a rate

Nasce Younited Pay, il servizio digitale plug and play dedicata alle attività commerciali fisiche e all’eCommerce.

Rappresenta un metodo di pagamento che permette a eBusiness e al retail di offrire pagamenti rateali, da tre a 48 mesi. Ecco come.

Cos’è Younited Pay

Younited Pay è già presente in Francia su diversi siti fra cui spiccano Free, Micromania, LDLC.

La soluzione plug and play arriva in Italia, dove sono già attive partnership, come quelle con Apple premium reseller, Microsoft e Gamestop.

Il metodo di pagamento ha un vantaggio rispetto al Buy now pay later: consente a chi si occupa di eCommerce e retail di offrire pagamenti flessibili, da 3 a 48 mesi. Ecco come.

WHITEPAPER
Quale ruolo avrà la tecnologia all’interno dei negozi fisici?
Retail
E-Commerce

“Younited Pay si distingue dagli altri operatori del mercato offrendo una vasta gamma di soluzioni di finanziamento, in grado di coprire qualsiasi acquisto da 100 a 50.000 euro. Un’offerta omnichannel composta da una soluzione di pagamento che arriva sino a 84 mensilità”, ha commentato Nicola Manzari, Deputy managing Director di Younited Italia. “A differenza del buy now pay later, che si limita a 3 o 4 rate, Younited, in quanto banca, può offrire maturity più lunghe garantendo il pagamento all’eMerchant, con una customer experience semplicissima e veloce. Allo stesso tempo, con questa offerta, vogliamo favorire un approccio responsabile al credito, sensibilizzando i merchant ad un utilizzo attento e consapevole delle soluzioni di pagamento a rate, proponendo loro, e ai singoli clienti, soluzioni di credito che beneficiano di un quadro normativo solido”.

La ricerca sui pagamenti a rate

Per il 37% di coloro che hanno partecipato al white paper paneuropeo, dal titolo “Pagamento a rate, uno strumento indispensabile per i merchant”, la ragione principale per sottoscrivere un prestito è: la mancanza di fondi per pagare in un’unica soluzione; assenza di commissioni; possibilità di diluire i costi nel tempo (33%).

Chi compra beni costosi predilige scadenze più lunghe;

  • il 69% ricorre a una soluzione di finanziamento per carrelli compresi tra 500 e 3 mila euro;
  • il 65% degli intervistati preferisce durate più lunghe, oltre i 90 giorni;
    gli acquisti con scadenze oltre i 90 giorni riguardano automobili, grandi elettrodomestici, lavori di ristrutturazione eccetera;
  • per gli acquisti più economici (piccoli elettrodomestici, mobili, Internet box, televisore, telefonia), il 25% degli italiani sceglie scadenze entro i 90 giorni.

Circa il 54% dei pagamenti rateali per comprare, avviene online, mentre il 43% in negozio.

“La possibilità di pagare a rate”, conclude lo stesso Manzari, “è uno dei fattori che incide sulla scelta del cliente ad acquistare uno specifico prodotto o servizio. Infatti, il 90% dei consumatori ritiene che il pagamento in 3 o 4 rate li incoraggia a ritornare dallo stesso merchant e oltre il 70% degli utenti ritiene che il pagamento dilazionato potrebbe spingerli a fare acquisti online. Il pagamento a rate è anche uno strumento essenziale per fidelizzare i propri clienti. Nell’offrire diverse opzioni di pagamento a rate che rispondano ai tanti bisogni della clientela, il venditore instaura e mantiene con loro una relazione di vicinanza e fiducia di lungo termine”.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn