Pax point of view

Pax Italia, quando la strategia di crescita dell’azienda punta sulle persone

Nell’organico arrivano tre nuove figure chiave di alto profilo nell’ambito dello sviluppo tecnologico, gestionale e commerciale

Pubblicato il 04 Lug 2023

Capgemini: il valore delle transazioni senza contanti a quota 1.3 trilioni nel 2023

Negli ultimi anni il mondo del lavoro è stato al centro di grandi trasformazioni, trend che hanno avuto un’accelerazione importante con la crisi innescata dalla pandemia e che stanno portando a rivedere il paradigma del rapporto fra le persone e l’azienda.

A questo grande cambiamento si affianca anche la transizione digitale che investe tutti gli ambiti, da quello privato a quello pubblico, dalla vita personale alle modalità di lavoro, e che richiede competenze specifiche per tradurre nel concreto le opportunità degli strumenti digitali nella realtà quotidiana di ogni impresa.

In base agli ultimi dati dell’Osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano, il 59% delle organizzazioni prevede una crescita dell’organico nel 2023, ma il 94% ha difficoltà ad assumere nuovo personale. Trovare le competenze giuste per supportare la crescita dell’azienda diventa dunque un aspetto centrale.

In questo scenario complesso e mutevole, le aziende che sapranno leggere le trasformazioni in atto e reagire in modo strategico, saranno quelle che potranno diventare più resilienti e sviluppare il loro business.

Secondo uno studio di McKinsey Global Institute investire in capitale umano si traduce in un importante vantaggio strategico. Il rapporto ha analizzato 1.800 grandi aziende di diversi settori in 15 Paesi, suddividendole in base a due fattori: quanto si concentrano sullo sviluppo del capitale umano e se superano finanziariamente i loro concorrenti di settore.

Dal rapporto emerge che le aziende che scelgono di investire in capitale umano hanno un ritorno significativo dal punto di vista della redditività e della resilienza e si rivelano più stabili rispetto ai competitor. Infine, sono le migliori a trattenere i talenti, con tassi di abbandono inferiori di circa il 5%.

Ecco, quindi, che mettere le persone al centro dell’organizzazione è una delle leve che permettono alle imprese di cavalcare il cambiamento in modo strategico e lungimirante.

Un esempio, in questo senso, è rappresentato da PAX Italia, subsidiary italiana di PAX Global Technology Ltd, che punta al rafforzamento della struttura con l’ingresso di nuove risorse e scommette su una precisa strategia di riorganizzazione aziendale che prende forma, da un lato, attraverso un piano assunzioni di profili di alto livello e junior, e, dall’altro, con l’investimento nella formazione dei dipendenti.

PAX Italia: “Puntiamo sul lavoro di squadra”

Andrea Zucchiatti, Direttore Generale di PAX Italia

Andrea Zucchiatti, Direttore Generale di PAX Italia, spiega la linea dell’azienda in questo senso, sottolineando un impegno concreto: “Sono lieto di annunciare l’ingresso in PAX Italia di tre professionisti che stimo e conosco da più di 20 anni. Ritengo che siano, senza ombra di dubbio, i candidati ideali per affrontare questa nuova fase dell’azienda che, oltre a puntare sull’innovazione, pone al centro i clienti e la trasparenza verso di essi. Tutto questo è possibile grazie al lavoro di squadra di chi lavora in PAX Italia, professionisti che mettono al servizio dell’azienda le loro competenze pluri-decennali nel settore dei pagamenti elettronici contribuendo alla crescita e al successo aziendale attraverso la realizzazione di soluzioni che rendono sempre più smart la rete di accettazione e i servizi ad essa connessi.” Leader nella progettazione di SmartPOS a livello mondiale, PAX conta oltre 70 milioni di unità installate, è presente in 120 Paesi e sviluppa una rete di circa 4mila partner. Sono 1400 i dipendenti, di cui il 64% impegnato in Ricerca e Sviluppo e oltre 900 ingegneri qualificati. Non a caso, PAX ha sviluppato ad oggi più di 500 brevetti.

Denis Gotti è il nuovo Chief Transformation Officer

A guidare una strategia di consolidamento delle sinergie del Gruppo perseguendo l’obiettivo di migliorare e creare nuovi modelli di servizio sarà Denis Gotti, che entra nel team con un duplice ruolo: Chief Transformation Officer in PAX Italia, per definire le strategie e gli obiettivi di trasformazione dell’azienda, e Direttore Generale di CSC.

Con trent’anni di esperienza presso aziende leader di mercato in Italia e all’estero, dal 2017 ha lavorato in Nexi Payments ricoprendo i ruoli di Direttore Operations Merchant Service nell’ambito dei business Acquiring POS ed Ecommerce e successivamente di Direttore dell’Operations Digital Banking Solutions per i business Pagamenti, ATM e Corporate Banking.

Alberto Bordiga è il nuovo Chief Sales Officer

Alberto Bordiga è il nuovo Chief Sales Officer di PAX Italia, a cui viene affidata la responsabilità del sistema delle vendite e, più nel dettaglio, il compito di curare l’evoluzione dell’offerta di nuovi prodotti e servizi, supportando l’obiettivo aziendale di contribuire, con ruolo primario, al percorso di digitalizzazione del retailer italiano.

Con un’esperienza ventennale in importanti aziende del settore, nel 2020 entra in SIA e ricopre il ruolo di responsabile della Service Line “Digital Cardholder & Merchant Services” Con l’acquisizione di SIA da parte di Nexi da gennaio 2022 fino a maggio 2023 ha ricoperto il ruolo di Head of Ecommerce Sales di Nexi.

Diego Lucon è il nuovo Chief Innovation Officer

Infine, il neo Chief Innovation Officer di PAX Italia è Diego Lucon. Come “evangelista dell’innovazione”, avrà la responsabilità di sviluppare soluzioni innovative volte a soddisfare le esigenze del mercato e creare nuove opportunità con l’obiettivo di consolidare il ruolo di PAX nel mercato italiano.

Il suo percorso professionale all’interno del gruppo Sella, iniziato nel 2000, lo ha portato a ricoprire diverse funzioni che gli hanno permesso di avere una conoscenza sull’intera filiera della gestione dei pagamenti. Negli ultimi anni si è occupato dello sviluppo di soluzioni e prodotti in ambito acceptance all’interno di Axerve S.p.A. ricoprendo il ruolo di Chief Product Officer.

(Articolo realizzato in collaborazione con PAX Italia)

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2